PERSONAGGI

HomeMagazineSport

La Traversata dello Stretto a nuoto: cinque volte campione il "Re del Mare" di Sicilia

Qui in Sicilia Tony Trippodo è chiamato "il re del mare": si vocifera che parli alle meduse che non solo lo lasciano stare ma che, addirittura, gli spianino la strada

Giulia Noera
Giornalista e nuotatrice
  • 7 agosto 2019

Il nuotatore Tony Trippodo

Qui in Sicilia lo chiamano "il re del mare": si vocifera che parli alle meduse che non solo lo lasciano stare ma che, addirittura, gli spianino la strada: stiamo parlando di Tony Trippodo, classe 1976, uno dei nuotatori master più forti d'Italia che, la prima domenica di agosto si è aggiudicato, per la quinta volta di fila, la più importante e prestigiosa gara a mare e cioè la Traversata a nuoto dello Stretto di Messina.

Tony vince ininterrottamente questa competizione dal 2014 e l'ha saltata soltanto nel 2016, anno in cui decise di trasferirsi da Lodi a Palermo. Eh si, perchè Tony, di origini siciliane, ha vissuto nella cittadina lombarda fino a tre anni fa quando, con grande coraggio, decise di intraprendere questa nuova strada, sorprendente e piena di fascino, a Palermo.

Supportato dalla moglie Lia (io le dico sempre che è una delle più grandi supporter dell'Isola: basta guardare il suo profilo facebook per vedere come sia letteralmente inondato di immagini fantastiche della Sicilia) e accolto a braccia aperte dalla Polisportiva Mimmo Ferrito, che è diventata un pò la sua seconda casa, Tony è ormai, insieme a moglie e figlia, palermitano a tutti gli effetti.

Ha anche ricevuto dal Sindaco Leoluca Orlando, la "tessera del mosaico di Palermo" un importante riconoscimento che va a chi porta lustro alla città.

Domenica di agosto Tony ha dato vita ad una delle sue migliori imprese: quarto assoluto, dietro i tre giovani della nazionale italiana di nuoto di fondo, ha concluso la gara in 57 minuti e 48 secondi.

La 55a edizione della Traversat, è stata ricca di novità: innanzitutto il percorso allungato da 5,2 chilometri a 6,2 chilometri e l'arrivo alla nuova bellissima darsena di Cannitello.

Tutti gli atleti hanno affrontato correnti importanti, ma grazie anche al supporto dello staff di barcaioli della Mimmo Ferrito (Franco Pozzi e Alessandro Lauricella), Trippodo ce l'ha fatta e si è attestato immediatamente fra i primi posti in classifica.

«Torno a casa soddisfatto e pronto per una nuova impresa» ha dichiarato Tony alla fine della gara. E, conoscendolo, siamo certi che sarà così.

articoli recenti