MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Frank Gambale, un virtuoso al Metropolitan

Per questo appuntamento palermitano il chitarrista australiano si presenta con Steve Billman al basso elettrico e Joel Taylor alla batteria

  • 8 febbraio 2004

Dopo una lunga pausa, riprende martedì 10 febbraio alle 21.30 la rassegna “Jazz al Metropolitan”, e a calcare il palco dell’omonimo cineteatro di viale Strasburgo 358 a Palermo sarà Frank Gambale. Chitarrista, compositore e didatta, l’australiano Gambale è musicista molto apprezzato, non soltanto negli ambienti del jazz, per il suo virtuosismo e la sua tecnica al di là di ogni confine musicale. A sette anni appena viene infatuato da bluesmen del calibro di Hendrix e Clapton, ma è con Steely Dan e soprattutto Chick Corea che si volge in direzione del jazz: con il pianista nordamericano infatti collabora per ben sei anni, registrando cinque album, di cui uno, Light Years, vince il Grammy Award dell’88.

La consacrazione internazionale avviene nel ’90, attraverso la pubblicazione di Thunder From Down Under, per un certo periodo in vetta alle classifiche giapponesi insieme ai suoi tre precedenti album rimasti comunque nelle prime dieci posizioni. Attivo anche come leader di propri gruppi, conduce parallelamente una intensa attività didattica in tutto il mondo, e fonda pure una propria etichetta discografica, la Wombat Records. Lo scorso autunno ha pure realizzato un tour con la band di Chick Corea per celebrare il 60° compleanno del pianista nordamericano, insieme al bassista John Patitucci ed al batterista Dave Weckl.



Che la formazione in trio sia fra quelle a lui più congeniali lo testimoniano gli albums incisi con il bassista Stu Hamm ed il batterista Steve Smith, cui culmine è certamente l’ultima uscita, "GHS3" – dalle iniziali dei tre musicisti – immancabile per i cultori della combinazione chitarra-basso-batteria. Per questo appuntamento palermitano il chitarrista australiano si presenta con Steve Billman al basso elettrico e Joel Taylor alla batteria per suggestionare il pubblico, oltre che con la notevole tecnica esecutiva del bandleader, anche con accattivanti composizioni ed arrangiamenti fusion, in un equilibrio tra parti ed interventi solistici rispettoso comunque della struttura compositiva del brano.

Biglietto d’ingresso intero 25 euro, ridotto (under 26, Ideanet, Carta Duo) 20 euro; abbonamento 95 euro, anch’esso riducibile a 80 euro. Prevendita da Ellepì dischi, via Libertà 29c, telefono 091.323084 o presso il botteghino del cineteatro. Per informazioni è possibile rivolgersi al Metropolitan (telefono 091.6888583 – 091.6887513), o visitare il sito Internet www.teatrometropolitan.it.

ARTICOLI RECENTI