HomeMagazineTerritorio

In marcia per salvare Capo Gallo

Balarm
La redazione
  • 13 febbraio 2004

Contro la realizzazione dell’ampliamento del porticciolo “Motomar”, sabato 14 febbraio alle 10.30 i cittadini palermitani, le associazioni ambientaliste, rappresentanti istituzionali, movimenti, partiti politici, si daranno appuntamento in piazza Mondello a Palermo per manifestare il proprio dissenso contro il progetto che prevede un ulteriore devastazione di uno degli ultimi paradisi incontaminati della costa palermitana. Da piazza Mondello partirà una marcia che raggiungerà Capo Gallo, per riconquistare un luogo simbolo, non soltanto per la valenza naturalistica ma anche sentimentale per la maggior parte dei palermitani. Alla marcia, sono stati invitati i primi firmatari dell’appello “Salviamo Capo Gallo”, che ha già raccolto oltre 5.000 firme tra le quali quelle di Vittorio Sgarbi, Massimo Cacciari, Bent Parodi, Aurelio Pes, Bruno Caruso, Sebastiano Tusa, Silvano Riggio.

La manifestazione è promossa dalle associazioni: Legambiente, Wwf, Lipu, Mirto Verde, Salvare Palermo, Circolo Liberty Margherita, Movimento Ecologista, Associazione per la Difesa del Mare e del Territorio, Uisp Palermo, Sportecò, Snur Cgil, Dipingi la Pace, Ass. Il Villaggio delle Idee, Cooperativa Le Rose di Acatama, I Circoli: Giustizia e Libertà, Libero, Palermo Centro Citta’, Piersanti Mattarella, Palagonia, Alba, Borgo Vecchio, Giustizia e Lavoro, Palermo Attiva, Nuova Energia, Progetto e Futuro, Citta’ Nuova, Zisa, Ass. Cultura e Ambiente Paolo Borsellino.




ARTICOLI RECENTI