EVENTI

HomeMagazineCultura

La peste torna a Palermo (per gioco): un flash mob per Santa Rosalia

Tutti i cittadini sono invitati a essere protagonisti dell'evento: l'organizzazione del "Festino" fornirà le informazioni, da tenere top secret, su come partecipare

Balarm
La redazione
  • 29 giugno 2017

Statua di Santa Rosalia (foto di Priscilla Piazza)

Si avvicina il 393esimo Festino di Santa Rosalia e l'organizzazione cittadina che si occupa dei festeggiamenti del 14 luglio ha pensato a un flash mob.

Letteralmente si tratta un raduno di tante persone in un luogo pubblico che all'improvviso mettono in scena un'azione insolita.

Ma il flash mob previsto è una rievocazione dell'entrata della peste a Palermo, come avvenne realmente nel 1624 prima che la benevolenza della Santa Patrona liberasse la città.

Nel 1624 l'epidemia è entrata a Palermo grazie all'arrivo, al vecchio porto, di un vascello Berbero: da lì a poco il terribile morbo si diffuse in tutta la città mietendo oltre 30mila vittime.

Tutti i cittadini che vogliono partecipare a questa rievocazione contemporanea - di sicuro spettacolare per chi passa di lì - sono invitati a collegarsi sulla pagina facebook del Festino e contattare tramite messaggio gli organizzatori.

Riceveranno le istruzioni su cosa indossare e su cosa, materialmente, dovranno fare per essere parte dello spettacolo improvvisato.

Il flash mob sarà il 10 luglio alle ore 19 e verrà filmato: è il primo evento della rassegna dedicata a Santa Rosalia.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI