IL SOGNO ROSANERO

HomeMagazineSport

Palermo: gol, vittoria e primo posto

Ventiduesima giornata, 11 gennaio 2004, Palermo-Livorno 4-1

  • 12 gennaio 2004

Il Palermo del 2004 torna a giocare nella sua città, nel suo stadio, circonato dai suoi tifosi; e il risultato è stato più che positivo. Dopo la sconfitta subita a Trieste qualcuno aveva cominciato a parlare di crisi e così Silvio Baldini, allenatore e condottiero dei suoi ragazzi, ha subito messo le cose in chiaro: la netta vittoria per 4-1 ottenuta domenica 11 gennaio contro il Livorno, una delle formazioni più in forma del campionato cadetto, ha cancellato le piccole ombre che, in una piazza difficile come quella palermitana, si erano frettolosamente create attorno alla squadra.

Che la sfida di ieri, valevole per la ventiduesima giornata del campionato di Serie B, fosse di quelle da vincere a tutti i costi lo si sapeva; e questo non rende mai facile il compito di chi è costretto a giocare con questa pressione sulle spalle. I giocatori del Palermo sono stati bravi: pur non disputando una delle migliori partite dal punto di vista della brillantezza e dello spettacolo, sono riusciti a mettere in crisi un’avversario agguerrito…e le emozioni per i tanti spettatori del Barbera non sono mancate: i primi 45 minuti si sono chiusi con il vantaggio rosanero, arrivato dalla testa di Zauli, splendidamente servito da un ispiratissimo Gasbarroni.



Nella ripresa, però, succede di tutto: il Livorno pareggia con Lucarelli, ma i tifosi non hanno neanche il tempo di restarci male perché Luca Toni, assistito ancora una volta da Gasbarroni, dopo appena 30” porta nuovamente in vantaggio il Palermo. Tutto finito? Neanche per idea…l’arbitro Brighi dopo pochi minuti concede un calcio di rigore alla formazione toscana: sul dischetto va Igor Protti…lo stadio è una bolgia di fischi…e la speranza dei tifosi diventa realtà: Protti sbaglia, la palla va fuori. Urla di gioia e rischio di infarto collettivo. A questo punto il Palermo riprende fiato e la premiata coppia Zauli-Toni chiude definitivamente la partita con altri due gol, fissando il risultato finale sul 4-1.

E così tutto è andato come si sperava e anche meglio: insieme ai gol e alla vittoria, infatti, è arrivato anche il primo posto in vetta alla classifca, in compagnia dell’Atalanta. E’ vero, esaltarsi troppo è sbagliato…c’è ancora tanta strada da percorrere, ma sembra proprio che il Palermo abbia imboccato quella giusta!

ARTICOLI RECENTI