SOCIETÀ

HomeMagazineSocietà

Treno dei Normanni, gusto e paesaggio

Balarm
La redazione
  • 3 ottobre 2005

Dopo un anno di restauro ecco a nuovo splendore la locomotiva elettrica E 636-128, dei primi anni cinquanta, che amplia il parco delle vetture storiche di Trenitalia in Sicilia. Un restauro curato da un gruppo di appassionati - TrenoDoc - per dare vita al Treno dei Normanni. Questo treno rievocativo, istituito sulla tratta Palermo-Cefalù, intende bissare il successo del Treno Barocco operante nel versante sud-est, Val di Noto. Il suggestivo itinerario, attivo nelle domeniche di ottobre - senza escludere una eventuale replica natalizia prima della ripresa primaverile - sottende un progetto in linea con le aspirazioni di rilancio turistico dell’Assessorato regionale competente. La scoperta del paesaggio, infatti, viene accompagnato dal gusto - la pasticceria siciliana, durante il viaggio, e le etichette vinicole dell’Isola, presso la Sala Santa Caterina di Palazzo di città, ospiti del Comune di Cefalù - che ogni domenica si rinnova di contenuti al palato (Domenica 2 ottobre, per esempio, inizio blasonato con i vini delle Tenute Donnafugata, ndr). Un disegno di qualità e ricordi che i soci di TrenoDoc, ciceroni su rotaie, compiono accogliendo i viaggiatori in divisa del tempo e che l’A.A.P.I.T. di Palermo, altro aderente all’iniziativa, conduce fornendo i servizi di accompagnamento e guida turistica agli ingressi previsti (Museo Mandralisca e Duomo). Liebe Travel - tour operator specializzato - ha studiato due proposte per l’occasione: la prima, da 12,00 euro (viaggio, ingressi e degustazioni) e, la seconda, da 29,00 euro (con pranzo aggiunto in tipico locale). Informazioni e prenotazioni allo 091.6252120. I biglietti possono essere acquistati anche nelle migliori agenzie di viaggi. To.Ga.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI