TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

Una “Curtulidda” all'Ex Karcere

Balarm
La redazione
  • 13 giugno 2005

Al Csa Ex Karcere di Palermo (via Mongitore 77) si conclude il 19 giugno la rassegna di teatro indipendente “Da Dentro a Fuori” con il Gruppo Teatro Totem che presenta il monologo con danza “La curtulidda” di Maria Teresa de Sanctis, in scena alle ore 21,30. Si tratta di uno spettacolo di narrazione dove al potere evocativo della parola si associa la forza espressiva della danza. Il testo tratta di un’anima semplice che racconta le sue vicende sfortunate (il padre e i fratelli si oppongono alla sua unione con un uomo separato, con la sorella non va molto d’accordo e forse all’origine delle sue sfortune c’è uno strano albero tagliato dal padre quando lei era bambina). Vi sono riferimenti alle superstizioni legate ad un albero di fatture dell’Albergheria, il quartiere di Palermo, intrise con la cultura del tessuto sociale tipico di quel rione.

La narrazione richiama con veridicità i personaggi della famiglia della protagonista (la madre, la sorella, l’innamorato, il padre, i fratelli) e inoltre sono spesso frequenti una sorta di dialoghi con l’amica del cuore. La messa in scena è essenziale con un’attrice e una danzatrice. Lo spettacolo dura circa 60 minuti. L’autrice, attrice e regista è Maria Teresa de Sanctis. La danzatrice e coreografa Donatella de Sanctis. Lo spettacolo è stato già rappresentato sia a Palermo che a Roma, qui nell’ambito della rassegna “Il monologo ed i suoi linguaggi”, nel novembre 2004, dove l’attrice per questo lavoro, ha ricevuto il premio per la migliore interpretazione. Il costo del biglietto è 3 euro. Per informazioni è possibile telefoanare ai numeri 347.5380406 e 328 9330759 o consultare il sito www.ecn.org/excarcere.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI