SERVIZI

HomeMagazineTurismo

Non c'è città che sfugge all'aeroporto di Palermo (o quasi): tutte le rotte estive 2019

Venti collegamenti con città italiane più una vera infinità di voli che portano da Palermo verso 26 Paesi (e viceversa): l'estate 2019 è facile pensare di volare, basta scegliere dove

Balarm
La redazione
  • 28 marzo 2019

Sarà un anno da record per l’aeroporto di Palermo Falcone Borsellino: tra le rotte più battute (Londra, Bruxelles, Parigi, Düsseldorf e Memmingen) e numeri in salita, lo scalo palermitano si apre a una stagione estiva con 107 destinazioni.

I numeri? 107 destinazioni per collegare 26 Paesi, 31 compagnie aeree e una stima di crescita dei passeggeri a fine anno del 12,8 per cento (7.448.257, senza tenere conto delle destinazioni ancora in fase di valutazione per la stagione invernale) rispetto al 2018, nuovi collegamenti nazionali e internazionali, maggior frequenze di voli.

Sono questi i numeri della stagione estiva e le proiezioni di crescita nel 2019 dell'aeroporto di Palermo Falcone Borsellino che prevede un’estate intensa e piacevole, considerato che i collegamenti sono 107 in totale (84 voli di linea + 23 voli charter), con aumenti anche di frequenze.

La Gesap (ente gestore dello scalo) stima che nella top five delle compagnie aeree che avranno il maggior incremento di passeggeri trasportati al primo posto c’è Ryanair e a seguire Volotea, EasyJet, Alitalia e Vueling, ma anche un sorprendente aumento di frequenze per Air Italy (Malpensa) che porterà uno degli incrementi maggiori.

Le novità in programma riguardano proprio Ryanair che si presenta con due nuove rotte in assoluto più due allungamenti sulla stagione estiva: Bruxelles Charleroi, Colonia e Atene, più voli per Valencia, mentre ha già annunciato per la prossima stagione invernale quattro nuovi collegamenti con Tolosa, Bordeaux, Francoforte Hahn e Cracovia.

La costola della Ryanair, Lauda porta un nuovissimo collegamento con Düsseldorf, mentre Volotea inserisce Cagliari e Pescara.

Esordio per il colosso Air France, che mette in pista il nuovo collegamento con Parigi Charles De Gaulle (da luglio, quattro frequenze settimanali).

I voli charter collegheranno Palermo con Vilnius, Sharm El-Sheikh, Praga, Sofia, solo per citarne alcuni.

Nel dettaglio, i collegamenti nazionali saranno in tutto venti: Ancona (Volotea) Napoli (Volotea, EasyJet), Bari (Volotea), Olbia (Volotea), Cagliari (Volotea), Pescara (Volotea), Roma Fiumicino (Alitalia, Vueling, Ryanair), Firenze (Vueling), Pisa (Ryanair), Genova (Volotea), Bologna (Ryanair), Venezia (Volotea), Verona e Torino (Volotea e Ryanair), Milano Linate (Alitalia), Milano Malpensa (EasyJet, Air Italy, Ryanair, Neos), Bergamo e Treviso (Ryanair), Pantelleria e Lampedusa (DAT).

Altri 17 i i collegamenti garantiti con la Francia: Parigi Orly (EasyJet, Transavia France), Parigi Charles De Gaulle (Air France, Tui Fly Belgium, ASL Airlines France, Brussels Airlines, Enter Air, Travel Service), Parigi Beauvais (Ryanair), Lille (Tui Fly Belgium, ASL Airlines France), Brest (Tui Fly Belgium), Nantes (Volotea, Tui Fly Belgium, Travel Service), Strasburgo (Volotea, Travel Service), Lione (Tui Fly, EasyJet, Transavia, Travel Service), Bordeaux (Ryanair, Volotea, Enter Air), Tolosa (Ryanair, Volotea, Bulgarian), Marsiglia (Ryanair, ASL Airlines France, Travel Service), Nizza (Volotea), Rennes (TuiFly Belgium), Metz (TuiFly), Lourdes (Bulgarian), Deauville (Enter Air) e Mulhouse (Bulgarian).

Nove rotte per la Germania: Francoforte (Lufthansa), Düsseldorf (Lauda), Düsseldorf Weeze (Ryanair), Colonia (Eurowings, Ryanair), Norimberga, Memmingen, Berlino Schoenefeld (Ryanair), Monaco (Lufthansa, Eurowings), Stoccarda (Eurowings).

Sette rotte fra Regno Unito e Irlanda: Londra Heathrow (British Airways), Londra Stansted (Ryanair), Liverpool, Londra Gatwick e Londra Luton (EasyJet), Manchester (Ryanair), Dublino (Ryanair).

Altre sette per la Spagna: Barcellona (Vueling), Madrid (Ryanair, Iberia Express), Malaga, Ibiza, Palma di Maiorca, Bilbao (Volotea), Valencia (Ryanair).

Quattro rotte per Svizzera ed Austria: Zurigo (Swiss), Ginevra (EasyJet), Basilea (Bulgarian), Vienna (Austrian Airlines). Tre rotte per Norvegia, Svezia, Danimarca: Oslo (SAS), Stoccolma-Arlanda (SAS, Norwegian), Copenaghen (SAS).

E quattro per il Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo: Bruxelles (Brussels airlines, Tui Fly Belgium), Bruxelles Chaleroi (Ryanair), Rotterdam (Transavia), Lussemburgo (Luxair).

11 rotte per Lituania, Polonia, Romania e Ungheria, Croazia, Serbia, Bulgaria, Slovacchia, Repubblica Ceca: Vilnius (Enter Air), Varsavia (Enter Air), Wroclaw/Breslavia (Ryanair, Enter Air), Cracovia (Enter Air), Katowice (Enter Air), Bucarest (Ryanair), Budapest (Ryanair, Bulgarian), Spalato (Volotea), Belgrado ( Sofia (Bulgarian), Bratislava (Bulgarian), Praga (Travel Service).

8 rotte per la Grecia, Malta, Egitto: Atene (Aegean, Ryanair), Corfù, Santorini, Candia-Creta, Zante, Rodi (Volotea), Malta (AirMalta), Sharm el-Sheikh (Bulgarian).

Altri collegamenti extra UE: Mosca Vnukovo (Pobeda), Mosca Seremet’evo (Alitalia), Tunisi (Tunisair).

Il totale dei posti disponibili per il 2019 è di quasi nove i milioni: cioè il 13,08 per cento in più del 2018. Inoltre, mantiene il primato di scalo aeroportuale siciliano con la maggiore crescita percentuale di passeggeri (nel 2018 è stato il secondo aeroporto italiano per crescita percentuale di passeggeri - fonte Assaeroporti, il terzo in Europa fra gli scali da 5 a 10 milioni di passeggeri all’anno - fonte Aci Europe).

articoli recenti