IDEE

HomeMagazineTerritorio

Palermo & la raccolta differenziata: sapete davvero dove finiscono le cose che buttate?

Proviamo a seguire virtualmente i percorsi che fa la spazzatura dei palermitani: da quando la lasciamo nei contenitori a quando viene smaltita, riciclata, eliminata

Balarm
La redazione
  • 11 maggio 2018

Raccolta rifiuti a Palermo (foto Rap S.p.a.)

Tra il prelievo dell'immondizia, lo smaltimento dei rifiuti, le discariche di Bellolampo (quasi del tutto piene) e la raccolta porta a porta c'è ancora una gran confusione tra i residenti di Palermo sul funzionamento della raccolta differenziata.

È anche vero che in alcune zone i cittadini semplicemente non la fanno: punti di raccolta improvvisati per sacchetti di spattatura indifferenziata costellano la città, dalle zone del centro alle periferie e quindi la modalità sembra non funzionare.

La raccolta differenziata intende gestire i rifiuti separandoli: ognuno di noi dovrebbe usare i differenti contenitori che il Comune ha messo davanti i nostri portoni a seconda di cosa intendiamo gettare.

La società RAP S.p.A. provvede poi alla raccolta nei giorni prestabiliti e modalità diverse: la prima è attraverso i contenitori colorati su strada.

Serve a destinare ogni materiale a un percorso differente perchè venga riciclato o smaltito a seconda di cosa si tratta: quindi dove vanno a finire le cose?

La carta e gli imballaggi di cartone, la plastica, il vetro e il legno differenziati raccolti a Palermo vanno a finire negli impianti del Consorzio Nazionale Imballaggi (CONAI), per la precisione: la plastica va a Palermo e Termini Imerese, l'alluminio e l'acciaio a Palermo, a Termini Imerese e Marsala e il vetro a Marsala, come l’umido, finché l’impianto TMB di Bellolampo non entra a regime.

Cos'è? L’impianto TMP è un impianto per il "trattamento meccanico biologico" (TMB) dei rifiuti urbani che si trova a circa 5 km da Palermo appunto a Bellolampo che è stato finito nel 2015 ed è entrato in funzione nel 2016 e che ancora a quanto pare non è a pieno regime.

I rifiuti che gettiamo nel bidone dell'indifferenziato del resto vengono ancora portati nella discarica di Bellolampo che però potrà accogliere rifiuti solo fino al prossimo mese di giugno.

Il nostro contributo: basta poco per raccogliere e buttare le cose al posto giusto. La carta e il cartone nel contenitore bianco, il vetro e metallo nel contenitore verdi e la plastica nel contenitore giallo.

I vestiti, giocattoli e accessori si mettono pure davanti casa negli appositi sacchi da lasciare davanti casa o nelle scuole oppure dentro (non accanto, sopra, vicino) dentro i cassoni gialli di quartiere per andare a finire ad Andria.

Poi c'è la "Porta a porta": la Rap preleva praticamente a domicilio la spazzatura dai bidoni assegnati ai condomini e alle attività commerciali.

Infine c'è un servizio di raccolta speciale dedicato al quartiere Borgo Nuovo che comprende anche la raccolta dell’umido (contenitori marroni).

Rifiuti ingombranti (lavatrici, televisori, letti, materassi e tanto altro) e pure le apparecchiature elettriche ed elettroniche vengono ritirate gratuitamente se li lasciate alle isole ecologiche mobili o se telefonate la Rap viene a prenderli direttamente a casa, il numero verde è 800.237713.

articoli recenti