ITINERARI

HomeMagazineTurismo

Più a sud che mai: il distretto siciliano di "Eloro", sei borgate tra mare e barocco

Eloro è un sito archeologico a circa 8 Km da Noto: prima subcolonia di Siracusa, il suo distretto conta Avola, Marzamemi, Noto, Portopalo, Pachino e Rosolini

Balarm
La redazione
  • 21 maggio 2018

Eloro è stata un'antica polis di cui si conosce davvero poco e oggi è un sito archeologico: si trova sul mar Ionio, a circa 8 chilometri a sud-est di Noto ed è circondata da sei località tutte da visitare, ognuna con la propria particolarità, si tratta di Avola, Marzamemi, Noto, Portopalo, Pachino e Rosolini.

Avola è un paese dal curioso centro storico a pianta esagonale, oggi conosciuto come Avola Antica, completamente distrutto nel terremoto del 1693. Si affacciata sul mare tra Siracusa e Noto e conta diverse spiagge, libere e attrezzate. Da vedere alcune strutture Liberty e le chiese del centro storico, piazza Umberto, sede del museo cittadino, è tra le più grandi piazze di Sicilia. Ad Avola Antica si trova uno dei Canyon più grandi d'europa: Cava Grande del Cassibile con laghetti di acqua dolce dove è si fa il bagno.

Il borgo marinaro di Marzamemi è nato sotto la dominazione araba che si è anche sviluppato turisticamente negli ultimi anni diventando centro di vita notturna sia d'estate che d'inverno. Locali, ristoranti, spiagge, negozi e un piccolo porto ne fanno un incantevole borgo che ospita Il festival del cinema di frontiera a Luglio.



Citta barocca patrimonio Unesco, Noto è stata ricostruita dopo il terremoto del 1963: un vero gioiello architettonico conosciuto in tutto il mondo, dalla Cattedrale ai palazzi nobiliari si presenta come una una scenografia mozzafiato. La sua parte marittima è caratterizzata da un piccolo porto e da spiagge di sabbia e scogli libere e attrezzate.

Originariamente era un piccolo villaggio Porto Palo di Capo Passero ma oggi, con i suoi 1.300 abitanti, è il Comune più a sud della Sicilia, ultimo Comune d'Europa e il suo parallelo è più a sud anche di Tunisi. Bagnato contemporaneamente dal mar Jonio e Mediterraneo, comprende anche l'isola di Capo Passero e l'isola delle correnti.

Tra cantine, vigne e palmenti, Pachino è un importante centro agricolo dell'estremo sud attivo fin dal neolitico anche se nasce ufficialmente nel 1760. La sua storia antica è gustabile nelle eccellenze che questo territorio produce fino ad ora tra tutti il pomodoro ciliegino denominato IGP di Pachino appunto e vino Nero d'Avola che qui trova le condizioni ideali per esprimersi al meglio.

Piccola cittadina di 20mila abitanti circa, Rosolini è incastrato tra Siracusa e Ragusa: la piazza principale è il centro da dove sviluppa il corso che porta fino alla villa comunale e poi c'è la Cava, sicuramente un posto che conserva ancora un fascino dato dalla sua storia millenaria di luogo religioso.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

VIDEO RECENTI