MOBILITÀ

HomeMagazineSocietàMobilità

Qualcosa si muove (dopo 13 anni) per lo svincolo di Brancaccio: svolta per la riapertura

Un importante passo avanti potrebbe sbloccare l'impasse (finalmente, si spera) in cui, da più di un decennio versa una delle incompiute più discusse, e attese, della città

Balarm
La redazione
  • 28 aprile 2022

Eppur qualcosa si muove... Finalmente (e forse) per una delle storiche incompiute di Palermo: lo svincolo di Brancaccio. Il Consiglio Comunale ha infatti approvato la delibera che dà il via libera alla stipula della convenzione tra il Comune e la Multi Veste Italy 4srl, la società che gestisce il vicino centro commerciale Forum.

Si tratta di un importante passo avanti che potrebbe sbloccare l'impasse in cui da oltre dieci anni versa la tanto discussa, quanto attesa, infrastruttura.

Secondo lo schema della convenzione, la società Multi Veste dovrà realizzare la rampa lato nord dello svincolo, ossia la bretella che dall'autostrada Palermo-Catania conduce direttamente al centro commerciale. Questa parte di lavori ammonta a poco più di 3 milioni di euro e dovrebbe essere completata in due anni.

La parte opposta, ossia la rampa lato mare, invece, sarà realizzata dal Comune attraverso i fondi del Pnrr (Piano nazionale di Ripresa e Resilienza). Così pure la costruzione di impianti connessi e opere importanti per il quartiere, come il verde nel Baglio Sant’Anna, il parcheggio lato ferrovia con annesso impianto di illuminazione, arredo a verde e viabilità, manutenzione e ripristino della sede stradale, impianti d’illuminazione e caditoie in via Galeano, manutenzione della sede stradale e accesso al parcheggio. Un progetto di 5 milioni di euro da completare in 36 mesi.
Adv
«Dopo un’attesa ventennale si è finalmente concluso l’iter amministrativo per la realizzazione degli svincoli di Brancaccio in Viale Regione Siciliana - commentano i componenti della IV Commissione Consiliare Gianluca Inzerillo, Roberta Cancilla, Carlo Di Pisa, Katia Orlando e Antonino Randazzo – La delibera ha visto la luce dopo quattro anni di lavori promossi incessantemente dalla Quarta commissione consiliare, di cui facciamo parte, attraverso sopralluoghi, incontri con i residenti e i commercianti, tavoli tecnici con gli uffici comunali e Assessorato Suap. Si tratta di un atto importante perché dà il via alla realizzazione di due bretelle all’altezza del centro commerciale Forum che alleggeriranno la viabilità di questa fondamentale arteria stradale e, al contempo, sottrarrà dal degrado l’intera area, attualmente interessata da un abbandono incontrollabile di rifiuti di ogni tipo».

«La zona industriale di Brancaccio – continua la IV Commissione -, per la quale una buona logistica è un elemento fondamentale, beneficerà di questa infrastruttura. È stato un iter complesso che abbiamo seguito tutti insieme come commissione e pensiamo che ciò sia stato determinante per raggiungere l’obiettivo. Desideriamo ringraziare l’assessora Martorana – hanno concluso i consiglieri comunali – e gli uffici per l’impegno profuso e il grande lavoro svolto. Adesso ci auguriamo che l’opera si realizzi al più presto per il bene della nostra città».

«Anche io ho votato a favore perché tutto ciò che riguarda le infrastrutture e lo sviluppo della città, ma anche l'alleggerimento del traffico, è assolutamente prioritario - commenta Igor Gelarda, capogruppo della Lega-Prima l'Italia in Consiglio -. Questo svincolo diventerà poi strategico quando riusciremo a rinforzare le infrastrutture dalla parte del mare e quindi permettere anche il transito dei mezzi pesanti dall'autostrada, via mare, per arrivare al porto. Transito in questo momento impedito dalle limitazioni che ci sono sul ponte di mare».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI