ITINERARI E LUOGHI

HomeMagazineTurismoItinerari e luoghi

Salviamo le Tre piscine di Sicilia: un tesoro naturale candidato ai luoghi del cuore FAI

Patrimonio di tutti gli abitanti di Bagheria e Santa Flavia, ma in generale di qualunque siciliano ci sia stato anche solo una volta. Per superare la prima fase di selezione servono i vostri voti

Balarm
La redazione
  • 12 giugno 2022

Sono un luogo di incredibile valore ambientale e sociale, patrimonio di tutti gli abitanti di Bagheria e Santa Flavia, a pochi passi da Palermo. Parliamo delle Tre Piscine, una delle coste rocciose più belle nel Nord della Sicilia

Nonostante l'enorme potenziale questo luogo unico al mondo è in completo abbandono. Manca l'indispensabile per garantire tutela, valorizzazione e fruizione in sicurezza. L'associazione Next ha adottato questo luogo e dal 2013 sta lavorando ad un progetto che risolva i problemi dell'area. Per sostenerlo è possibile, e necessario, votare il sito Tre Piscine al censimento per i luoghi del cuore del FAI – Fondo per l'ambiente Italiano.

Perché è importante, lo spiega l'associazione in 4 punti principali:

L'area appartiene alla ZSC Zona di Speciale Conservazione Rupi di Catalfano e Capo Zafferano, e al SIC Sito di Interesse comunitario Fondali di Capo Zafferano.

Nel mese di maggio a Palermo è stato firmato un protocollo d'intesa per la realizzazione di una Nuova area marina protetta per salvaguardare i fondali di Capo Zafferano.



Le aree costiere di Bagheria e Santa Flavia sono scarsamente accessibili, ogni estate si creano problemi ad accessi a mare privatizzati, con manifestazioni da parte della cittadinanza. Dei 15 accessi a mare previsti dai precedenti PRG di Bagheria, solo 5 sono stati effettivamente realizzati.

Nel 2021 Il Guardian ha pubblicato un articolo sulle ville abusive mai demolite e costruite da Mafiosi, portando ad esempio la costa di Mongerbino.

La cala delle Tre piscine è uno degli accessi a mare più belli di Bagheria e Santa Flavia: una stupenda costa rocciosa posta ai piedi di Capo Zafferano. Si dice che il nome popolare, Tre Piscine, attribuito a quella che sulle carte nautiche viene nominata Cala dell’Osta, sia dovuto al fatto che si divide in tre calette, che per la calma delle acque e per il colore verde-azzurro ricordano delle piscine. Altri sostengono che il nome derivi da veri e propri laghetti, che si formano sugli scogli in inverno.

Qualunque sia l’origine del nome, la cala è tra le più apprezzate dai cittadini e visitatori, che sin da bambini la usano come spiaggia, e per prendere il sole, anche perché in estate è illuminata sino al tramonto. Il fondale roccioso è relativamente basso ed arriva gradualmente a circa dieci metri, è quindi un luogo perfetto per lo snorkeling e immersioni.

La zona costiera è composta da scogli, tra cui si snodano diversi percorsi che si arrampicano in alto su una scogliera calcarea di circa 15 metri. La scogliera protegge l’area dal vento su tre lati, lasciandola esposta soltanto a nord-ovest. Sopra la cala, a separarla dall’ingresso e da Via Perez, un ampia distesa di dune eoliche: un paesaggio mediterraneo selvaggio, popolato di piante che fioriscono in tutti i periodi dell’anno, colorandola di rosso in estate e di giallo in inverno.

Un paradiso naturale che nonostante il suo valore è in completo stato di abbandono da anni. L'area delle Tre piscine vive problemi dovuti alla mancanza Tutela e Valorizzazione comuni a tutto il territorio costiero di Bagheria e Santa Flavia
Il più lieve è quello dell'orientamento, non esiste una cartellonistica che segnali ingresso e direzioni, fornisca informazioni sui percorsi e sulle condotte da adottare, sul perchè quel luogo è importante e va tutelato.

I problemi più gravi sono legati ad accessibilità e sicurezza. Il sentiero di accesso è intervallato da muri, scalini e fango, questo nonostante le pendenze lievi che permetterebbero a persone con carrozzina di vivere almeno l’area delle dune in totale sicurezza. I percorsi in cemento a ridosso della scogliera sono stati realizzati più di 40 anni fa, molti gradini sono saltati e in alcune aree il mare ha eroso il cemento rendendo il passaggio addirittura pericoloso. Non esistono staccionate di sicurezza, né segnali utili a delimitare le aree soggette a crolli e ribaltamenti.

Lo stesso stato di degrado è ovviamente comune a tutta l’area delle piattaforme, che nonostante le occasionali pulizie di associazioni e volontari è sporcata dall’inciviltà di pochi, che si dimenticano di portare via i loro rifiuti.

Nell'area a monte delle dune eoliche all'altezza di Via Perez è presente un importante cumulo di sfabricidi, macerie di origine ignota, su cui è necessario realizzare delle indagini per verificare l'assenza di rifiuti pericolosi.

I Luoghi del cuore FAI è il più importante concorso per la tutela e la valorizzazione nazionale, giunto alla sua undicesima edizione,e chiede a tutti gli italiani di votare i luoghi da non dimenticare, quei tesori che si trovano a pochi minuti da casa nostra e che purtroppo versano in stato ti totale abbandono.

In una prima fase, quella del censimento, vengono selezionati tramite voto pubblico i luoghi che si contenderanno il titolo di luogo del Cuore Italiano e la possibilità di finanziamenti da utilizzare per tutelarli e valorizzarli.
Per superare questa prima fase, che si concluderà il 15 dicembre 2022, bisogna ottenere almeno 2.500 voti.
per votare basta un clic sul sito dei Luoghi del Cuore FAI

Si vota direttamente sul sito del FAI, dove è necessario creare un profilo utente: un operazione totalmente gratuita, istantanea nel caso si acceda tramite un account Facebook.


Puoi anche diventare ambasciatore delle Tre Piscine. Basta condividere il link per la votazione con i tuoi amici e raccontare su Facebook e Instagram la bellezza delle Tre Piscine, la tua esperienza di fruizione, la tua opinione sui problemi dell'area usando l'hashtag #caladelcuore

Associazione Next

Associazione Next riunisce un gruppo di abitanti di Bagheria e Santa Flavia, che insieme realizzano iniziative rivolte all’innovazione sociale, la formazione digitale e lo sviluppo sostenibile dei territori dei due comuni. Dal 2013 abbiamo svolto corsi di informatica rivolti a studenti e professionisti, insieme ad eventi legati alla promozione del patrimonio ambientale e culturale di Bagheria e Santa Flavia. Dal 2013 al 2017 Next è stata promotrice di Sistema Bagheria, un consorzio di 15 associazioni di Bagheria e Santa Flavia impegnate nella promozione delle eccellenze territoriali. Oggi stiamo lavorando ad un progetto di riqualificazione per l'area terrestre di Cala dell'Osta, conosciuta con il nome di Tre Piscine. Il luogo che ti chiediamo di votare al censimento del Fondo Ambiente Italiano.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

LE FOTO PIÙ VISTE DEL MESE