INIZIATIVE

HomeMagazineTerritorio

Se l'isola ecologica fosse mobile? Tra barocco e cioccolato, Modica ha l'idea geniale

Siamo tra le strade barocche della città di Modica, in Sicilia: un'isola mobile ecologica sosta in varie zone e ciascun cittadino può conferire i rifiuti in cambio di sconti sulla Tari

Giuliana Imburgia
Giurista e fashion addicted
  • 9 agosto 2019

Modica, in provincia di Ragusa

Un’isola mobile ecologica che gira per la città e raccoglie i rifiuti conferiti dai cittadini. Non siamo in Germania né in Svizzera, ma nel comune di Modica in Sicilia.

Si tratta del progetto green avviato di recente dal Comune modicano e che si chiama CCRM (Centro Comunale di raccolta mobile).

Il CCRM, appunto, è una vera e propria isola mobile ecologica che sosta in varie zone della città e dove ciascun modicano può comodamente conferire piccoli rifiuti che intende smaltire.

La particolarità di questo progetto sta nel fatto che all’interno di ciascuna isola urbana il cittadino troverà un operatore ecologico che con una particolare bilancia provvederà a pesare i rifiuti conferiti e rilascerà all’utente uno scontrino in cui è riportato il peso e il nome dell’intestatario.

Gli eco-punti raccolti saranno utili poi ad ottenere l’agevolazione in bolletta TARI per l’anno successivo, commisurata alla quantità di rifiuti differenziati conferiti.

«Questo progetto è ispirato ad una logica premiale – spiega il Direttore esecutivo di contratto (DEC) dott. Dario Modica, consulente esterno dell’amministrazione comunale di Modica – ossia quella del maggior sgravio a favore del cittadino più bravo e più ecologico».

«Per ogni kg di rifiuti conferiti infatti il comune riconosce al cittadino una determinata percentuale di detrazione sulla Tari da pagare per l’anno successivo. Con questo meccanismo – continua il dott. Modica - i cittadini più ecologici sono riusciti a risparmiare somme non da poco».

L’isola ecologica conta ben 12 punti di sosta all’interno del Comune, dove si ferma per 12 ore al giorno (6 ore nella mattina e 6 ore nel pomeriggio), tutti i giorni dal lunedì al sabato.

I rifiuti vanno portati con mezzi propri ai punti di raccolta nell’apposito contenitore, separati e selezionati e per conferire al punto di raccolta mobile è necessario essere muniti di tessera sanitaria dell’intestatario TARI, in modo che dopo la pesatura il personale incaricato rilascerà lo scontrino con gli eco-punti.

E non solo. Per scoraggiare i cittadini all’abbandono di rifiuti in giro per i vicoli della città, presso l’isola ecologica è possibile lasciare anche altri piccoli elettrodomestici o altri rifiuti quotidiani di cui spesso l’utente non sa come disfarsi in tempi brevi.

Possono essere conferiti al CCR MOBILE ad esempio imballaggi in carta e cartone, alluminio, vetro, plastica; piccoli ingombranti in legno; farmaci scaduti privi della confezione e del foglio illustrativo e piccoli RAEE (ventilatori, ferri da stiro, tostapane, ferri da stiro, frullatore, tostapane, asciugacapelli e piastre, sveglie elettriche, radio, videocamere, mp3, giocattoli elettrici, amplificatori audio ecc.).

Per maggiori informazioni sul progetto potete consultare il sito www.modicasidifferenzia.it

articoli recenti