SOLIDARIETÀ

HomeMagazineSocietàCuriosità

Tradizioni rivisitate: a Palermo il calendario dell'avvento "al contrario", dove trovarlo

A Palermo c'è chi ha deciso di rivisitare la tradizione dell'avvento lanciando un'iniziativa per i ragazzi di Apriti Cuore Onlus. Ecco come funziona il "Reverse Advent Calendar"

Balarm
La redazione
  • 3 dicembre 2021

È un'usanza molto diffusa in Europa che ormai da qualche tempo ha preso piede anche in Italia e che - come tradizione vuole - si rivolge ai veri protagonisti del periodo natalizio: i bambini.

Stiamo parlando del calendario dell'avvento, un vero e proprio calendario dedicato ai più piccoli che mostra i giorni che rimangono fino alla vigilia di Natale e che permette di scartare ogni giorno un piccolo dono (in genere un dolciume).

Un modo per i più piccini di vivere con trepidazione la magia dei giorni che precedono l'arrivo di Babbo Natale e anche per mettere a bada quella voglia di aprire subito i regali che man mano si accumulano sotto l'albero.

I calendari tradizionali iniziano il conto la prima domenica dell'avvento, mentre oggi si usa iniziare il primo dicembre. A Palermo, invece, c'è chi ha deciso di reinventare questa tradizione realizzando un calendario dell'avvento al contrario.

A farsi promotore di questa iniziativa è Internationl House Language Centre Palermo che, in occasione delle feste natalizie, lancia anche quest'anno un'iniziativa di solidarietà a favore dei ragazzi che fanno parte dell'associazione Apriti Cuore Onlus.



Apriti Cuore onlus è un’associazione non lucrativa di utilità sociale nata a Palermo nel 1999 con lo scopo di prendersi cura dei soggetti più deboli. L'associazione, che ha sede in piazza dell'Origlione a Palermo, aiuta i ragazzi giovani accogliendoli in case famiglia, comunità alloggio, si occupa della formazione professionale in materia sociale, tutoraggio e tantissime altre iniziative.

«Con il calendario dell'avvento al contrario - spiega Marco Faldetta, direttore di IH Palermo LC - anziché ricevere un dono, siamo noi a donare ogni giorno beni di prima necessità ai ragazzi dell'associazione».

Ma come funziona il "Reverse Advent Calendar"? È molto semplice.

Per contribuire alla raccolta in favore dell'associazione basta portare nella sede della scuola di inglese di via Quintino Sella 70 oggetti e beni di prima necessità.

Serve tutto ciò che può essere utile per l'igiene personale e della casa, come ad esempio detersivi per le pulizie e per la biancheria, pannolini, bagnoschiuma, saponi, rasoi. Tra i doni più importanti ci sono anche alimenti non deperibili, come cibo in scatola, pasta, riso, alimenti per bambini, olio, latte a lunga conservazione.

C'è tempo fino al 17 dicembre per portare i propri doni. Sarà poi lo staff di International House a consegnarli ai ragazzi dell'associazione celebrando poi insieme (in totale sicurezza) la raccolta in occasione di una piccola festa nella sede della scuola.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI