RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Un piatto a prova di scarpetta: il pescestocco alla ghiotta è il re della cucina messinese

Conosciuto con il nome dialettale di "Piscistoccu a ghiotta", questo piatto dal gusto unico è arricchito da un intingolo a base di olive e pomodoro a cui è difficile resistere

Balarm
La redazione
  • 11 giugno 2020

Pescestocco alla ghiotta messinese (foto Vittoria Romeo)

Il Pescestocco alla messinese è uno dei piatti più popolari e rappresentativi della provincia di Messina. La base è appunto lo stoccafisso (o stocco), arrivato in Sicilia con i Normanni e diventato poi protagonista, insieme al baccalà, di molti piatti tradizionali siciliani.

Lo stoccafisso è un pesce della famiglia dei merluzzi pescato per lo più nei mari di Norvegia e d'Islanda. Appena pescato viene pulito e messo ad asciugare su particolari graticci di legno, esposti all'aria fredda e ai venti marini; la conservazione per essiccazione a freddo, infatti, è il più antico, economico ed efficace sistema di conservazione del cibo.

Il Pescestocco alla messinese è una ricetta dal gusto intenso, con un profumo avvolgente e una sapidità discreta: l'intingolo a base di olive, sedano, cipolla, capperi e pomodoro è a prova di scarpetta e con questo sugo si condisce, tradizionalmente, la pasta.

Costituisce un piatto unico e lo si accompagna con del sincero vino rosso e tanto pane casareccio. Se anche voi apprezzate il pescestocco, provate la ricetta.



Per preparare il Pescestocco alla messinese (per 4 persone) occorrono i seguenti ingredienti:

- 1,5 kg di pesce stocco già ammollato (in acqua per 3 giorni);
- 1 kg di patate;
- 1 cipolla molto grande o due medie;
- 5-6 coste di sedano (le coste più tenere);
- una manciata abbondante di capperi;
- 200 gr di olive verdi in salamoia;
- 500 gr di passata di pomodoro;
- 500 grammi di pomodori pelati;
- olio extravergine di oliva;
- sale;
- pepe.

Procedimento:

Prima di preparare il pesce stocco a ghiotta alla messinese, dovete pelare le patate e lavarle sotto l'acqua corrente. Tagliate le patate e il pesce stocco a tocchi piuttosto grossi.

Snocciolate le olive verdi dividendole a metà. Pelate il sedano eliminando le parti filamentose e tagliatelo a rondelle spesse mezzo centimetro. Pelate le cipolle e affettatele non troppo sottili. Dissalate i capperi risciacquandoli sotto l'acqua corrente.

A questo punto rosolate le patate in un tegame con olio extravergine di oliva da ogni lato, in modo che siano uniformemente dorate e mettetele da parte. Rosolate nello stesso olio anche il pesce stocco, rigirandoli da ogni lato e metteteli da parte.

Cambiate l'olio gettando via quello in cui avete rosolato patate e pesce stocco e versatee in padella altro olio extravergine di oliva. Rosolate cipolla e sedano in olio e acqua fredda per circa 10 minuti, finché la cipolla e il sedano non saranno diventati traslucidi.

A questo punto unite il pomodoro pelato e la passata, i capperi e le olive. Cuocete per 10 minuti e aggiungete mezzo bicchiere di acqua calda, poi disponete nella padella il pesce stocco e, sopra il pesce stocco, le patate. Salate e cuocete coperto per 30 minuti o finché le patate non saranno tenere.

Servite il pesce stocco a ghiotta alla messinese caldo, completando il piatto con abbondante pepe nero macinato fresco. Non dimenticate il pane.

ARTICOLI RECENTI