FESTIVAL E RASSEGNE

HomeEventiFestival E Rassegne

"Exstasis in 4K" fino a ottobre: il video mapping (che incanta) nella chiesa di Santa Caterina

  • Chiesa di Santa Caterina - Palermo
  • Dal 29 aprile al 16 ottobre 2022 (dal giovedì alla domenica)
  • Dalle 20.30 alle 22.30 (turni ogni mezz'ora, dal giovedì alla domenica)
  • 8 euro (intero), 5 euro (ridotto per studenti universitari, under18 e diversamente abili), 22 euro (famiglie con 2 adulti e 2 under18), gratuito (under5 e accompagnatore del disabile)
  • Biglietti acquistabili online sul sito di Exstasis. Per maggiori informazioni consultare il sito di Exstasis oppure scrivere un'email a info@exstasis.it
Balarm
La redazione

Il video mapping "Exstasis" nella Chiesa di Santa Caterina a Palermo

Dopo il successo da oltre 20 mila spettatori in soli quattro mesi di proiezioni non-stop, il video mapping “Exstasis”, grande spettacolo multimediale e immersivo di Odd Agency, continua a grande richiesta fino al 16 ottobre, alla chiesa di Santa Caterina, in piazza Bellini.

Il video mapping abbraccia un diverso modo di narrare i beni culturali della città e i luoghi legati all’arte sacra. In pochi minuti di gioco tra tecnologia e arte in perfetta simbiosi tra loro, si torna indietro di secoli dentro l’ex convento di clausura che fu Santa Caterina. La chiesa in versione serale si illumina di fasci di luce e figure 3d: per l’ultimo weekend di agosto, da domani a domenica 28, ingressi fino alle 22.30. 

L’orario delle proiezioni resta invariato fino al 16 ottobre, ovvero cinque spettacoli dal giovedì alla domenica, alle 20.30, 21.00, alle 21.30, alle 22.00 e alle 22.30. 

Occhi all’insù, cellulari alla mano e voglia di lasciarsi stupire. Il video mapping, stavolta riproposto con tecnologia innovativa 4K, rompe la staticità del ricchissimo apparato decorativo della chiesa, smaterializzando e movimentando pareti e marmi della chiesa, animando con luce e colori le statue poste al limitare della navata.
Adv
Migliore tecnologia video, con immagini ad alta risoluzione e un più dettagliato sistema audio, con spazializzazione del suono per consentire allo spettatore un’esperienza ancora più immersiva: lo spettacolo torna in una versione totalmente rinnovata dal punto di vista tecnologico, sempre all’insegna dell’avanguardia del gruppo di creativi. 

«Abbiamo voluto creare un nuovo modo di fare esperienza del patrimonio culturale e renderlo più accessibile al pubblico – dicono da Odd Agency - il nostro storytelling entra in contatto con l’innovazione, un processo creativo nel quale i beni monumentali e paesaggistici diventano il contenuto di un messaggio trasmesso attraverso i media tecnologici.

Il successo di Exstasis ci conferma che la strada da noi intrapresa è quella giusta, e che l’intersezione fra un’immensa eredità culturale e le competenze umanistiche e digitali può e deve essere una chiave di sviluppo per il meridione d’Italia e per l’intero Paese».

"Exstasis", progetto finalista al prestigioso “Video Mapping Awards” di Lille, Oscar internazionale che premia le migliori esperienze immersive, è un racconto suggestivo e al contempo un’esperienza nella quale la tecnologia non serve a isolarci o a renderci schiavi della contingenza, ma al contrario ci lega gli uni agli altri, portandoci a contatto con il mistero e la meraviglia.

Un video mapping, stavolta riproposto con tecnologia innovativa 4K, nel quale le proiezioni rompono la staticità del ricchissimo apparato decorativo della chiesa, smaterializzando e movimentando pareti e marmi della chiesa, animando con luce e colori le statue poste al limitare della navata.

Migliore tecnologia video, con immagini ad alta risoluzione e un più dettagliato sistema audio, con spazializzazione del suono per consentire allo spettatore un’esperienza ancora più immersiva: lo spettacolo torna in una versione totalmente rinnovata dal punto di vista tecnologico, sempre all’insegna dell’avanguardia del gruppo di creativi.

«Exstasis è probabilmente, fra i nostri lavori, quello che più di tutti è riuscito a toccare le emozioni del nostro pubblico, forse perché rappresenta e incarna l'aspirazione universale ad avvicinarsi all'assoluto, al magico, all'indicibile – dicono da Odd Agency - Merito anche della chiesa di Santa Caterina d'Alessandria, vero tesoro artistico e architettonico della nostra città, tela sulla quale ogni artista ambirebbe a lasciare il proprio segno.

È quindi per noi un onore offrire nuovamente a Palermo e ai suoi visitatori il primo esperimento di esperienza immersiva mai realizzato in città, soprattutto adesso che il nostro metodo di valorizzazione dei beni culturali e paesaggistici è diventato un modello apprezzato e imitato».
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE