VISITE ED ESCURSIONI

HomeEventiVisite Ed Escursioni

Il fortino arabo che emerge dal lago Arancio: le visite (con degustazione) a Sambuca di Sicilia

  • Borghi dei Tesori
  • Lago Arancio - Sambuca di Sicilia (Ag) - Vedi mappa
  • Dal 17 al 18 luglio 2021 (evento concluso)
  • Dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 20.00
  • 3 euro (visita), degustazione a pagamento su prenotazione
  • Coupon visita acquistabile online. Per prenotare la degustazione chiamare al numero 0925 1955460
     
Balarm
La redazione

Il Castello Mazzallakkar sul lago Arancio a Sambuca di Sicilia (foto di Francesco Sciamè)

Cos'era Mazzallakkar? Un fortino arabo che proteggeva dal basso il castello di Zabut? Un presidio più tardo, dopo l'anno Mille, quando l’antica Sambuca era già nata, magari sorto su un’architettura preesistente?

È il nome, già a sentirlo pronunciare, che evoca veli, spezie, mercanti, profumi, sete e incensi. Ma la storia del fortino che ogni sei mesi riemerge dall'acqua placida del lago Arancio (altro nome delizioso), è ancora tutta da scrivere.

Per il momento, la racconteranno "Le Vie dei Tesori" in occasione della preview del Borgo dei Tesori Fest, la nuova iniziativa promossa dalla Fondazione in collaborazione con tutti i Comuni e Fondazione Con Il Sud, e sostenuta da IGT e Fondazione Sicilia che renderà fruibili 60 luoghi sparsi in Sicilia in due fine settimana, 28 e 29 agosto e 4 e 5 settembre.

Intanto una piccola anteprima è in programma nel weekend di sabato 17 e domenica 18 luglio, in cui si potrà raggiungere la riva del lago e il fortino di Sambuca di Sicilia.



La visita guidata inizia dalla Cantina Ulmo di Planeta, affacciata sul lago Arancio. Per l'occasione Planeta, dalle 12.00 alle 14.00 e dalle 19.00 alle 2.00, propone una degustazione di prodotti del territorio sotto le volte dello splendido patio storico della cantina. 

Fu proprio l'invaso artificiale, costruito a metà degli anni Cinquanta del secolo scorso nella vallata conosciuta come la "Zona dei mulini, a sommergere il fortino di Mazzallakkar quando era ancora in buono stato di conservazione.

Adesso, con il progressivo abbassamento del livello del lago, insieme alle torri che già svettavano dall'acqua, sono ricomparse anche le mura fortificate, a raccontare il tempo in cui le carovane in marcia si fermavano proprio qui a cercare ristoro.

Nel corso degli anni e in tempi più recenti, il fortino venne anche usato dai pastori del luogo per ricoverare le greggi, ma l'antica conformazione squadrata con le torri, è rimasta intatta.

L'amministrazione comunale di Sambuca, contando anche sul richiamo di questa storia unica, vuole adesso valorizzare Mazzallakkar e renderlo fruibile. Per raccontare la storia del fortino, è stato realizzato per l'occasione un nuovo allestimento del County Museum Iter Vitis srotolato in 16 pannelli illustrativi.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE