MUSICA E DANZA

HomeEventiMusica E Danza

Il "Maharìa Tour 2021" di Alessio Bondì arriva in Sicilia: tre concerti in giro per l'Isola

  • Chiostro della Galleria D'Arte Moderna - Palermo
  • Anfiteatro comunale "Lucio Dalla" - Milo (Ct)
  • Retronouveau club - Messina
  • 9 agosto (Messina), 3 settembre (Milo), 6 settembre (Palermo) (evento concluso)
  • Consulta il programma nell'articolo
  • 9,20 euro (Messina), da 17,25 euro (Milo) da 15,50 euro (Palermo)
  • Biglietti disponibili online sul sito di Alessio Bondì
Balarm
La redazione

Il cantautore palermitano Alessio Bondì (foto di Valentina Glorioso)

Il “Maharìa Tour 2021” di Alessio Bondì fa tappa anche in Sicilia con tre concerti in programma a Messina, Milo (Catania) e a Palermo (organizzato da Django Concerti).

Il cantautore palermitano presenta per la prima volta al pubblico “Maharìa”, terzo album uscito il 21 giugno per 800A Records (disponibile in ascolto su sito di Alessio Bondì e su Spotify).

Il tour fa tappa il 9 agosto a Messina alle 22.00 al Retronouveau club, mentre il 3 settembre si sposta a Milo (Catania) per l'Opera Festival e arriva a Palermo il 6 settembre al Chiostro della Galleria d'Arte Moderna per Palermo Classica, in compagnia della Tatum Art Orchestra.

Un'opera intensa e ispirata che porterà sul palco la magia da cui questo album ha preso ispirazione e accompagnerà il pubblico attraverso un viaggio interiore pieno di esplosioni di allegria, nostalgie solitarie, innamoramenti, eccessi di rabbia e incomprensioni, disillusioni e soluzioni.



Magia che aiuta a dialogare col regno dell’Irrazionale, in cui l’autore racconta di sortilegi, incantesimi, sogni, speranze e perdizioni. Di un amore vissuto come una sorta di sventura pregna di vitalità: chi si innamora in “Maharìa” si scopre euforico ed indifeso, condizione che in questo viaggio viene sondata ora in maniera ironica, ora drammatica, ora con incanto fanciullesco.

La lingua siciliana in quest’opera funge, quindi, da chiave magica per l’inconscio, in particolare con l’uso del dialetto palermitano autentico che racconta una verità sfuggevole e poetica, a cui partecipano l’istinto e l’eco di una storia millenaria.

A queste latitudini c’è una Sicilia intima e luminosa, selvaggia e vera; un luogo lontano dagli stereotipi che da decenni ne limitano le potenzialità liriche. Ne risulta un racconto di vita letterario, stratificato, contraddittorio, come il fluire delle emozioni che si alternano in profondità.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE