MUSICA E DANZA

HomeEventiMusica E Danza

Il tour estivo di Ghali tocca anche la Sicilia: il concerto alla Villa Bellini di Catania

  • Villa Bellini - Catania
  • 5 agosto 2022 (evento concluso)
  • 21.00
  • Biglietti in vendita dal 13 aprile
  • Per gli iscritti My Live Nation e Ticketmaster, biglietti in prevendita da martedì 12 aprile. La vendita generale dei biglietti sarà aperta da mercoledì 13 aprile dalle ore 11 su Puntoeacapo e Tickettando
Balarm
La redazione

Ghali

Il nuovo disco di Ghali in uscita per Atlantic Warner/Sto Records è disponibile dal 20 maggio ed è stato annunciato con una performance sulle note del nuovo brano Walo, che ha coinvolto oltre 100 ballerini davanti alla stazione Centrale di Milano.

Durante l’esibizione, trasmessa in una live dal profilo TikTok dell’artista seguita da oltre 20mila spettatori, i ballerini hanno interpretato una danza cerimoniale circolare comune a molte tradizioni dell’area mediterranea offrendo ai passanti una vera e propria installazione artistica estemporanea.

Ma il ritorno di Ghali non sarebbe completo senza la possibilità di portare la musica sul palco. Così sono state annunciate le prime date del tour estivo di Ghali prodotto da Live Nation.

Un’estate con la musica al centro per l’artista che il 5 agosto suona alla Villa Bellini di Catania per il "Sotto il Vulcano Fest", con la direzione artistica di Nuccio La Ferlita e nell’ambito del Catania Summer Fest 2022 a cura dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Catania.

Mai come ora Ghali ha sentito l’esigenza di condividere la propria musica con i suoi fan.

I concerti sono infatti un’occasione per ricordarsi di quanto sia essenziale quel tipo di esperienza comune che solo la musica dal vivo può dare; si tratta di far connettere le persone al di là delle differenze per sentirsi di appartenere.
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE