MUSICA E DANZA

HomeEventiMusica E Danza

Jimmy Sax in concerto in Sicilia: a Taormina con la Symphonic Dance Orchestra

Balarm
La redazione

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Jimmy Sax (particolare foto ©Sylvain Vincent)

Dopo il successo del primo tour nei teatri italiani che ha registrato più di 13mila presenze, il sassofonista internazionale Jimmy Sax quest’estate tornerà ad esibirsi dal vivo con “Jimmy Summer Tour 2022”. In Sicilia fa tappa a Taormina nella splendida cornice del Teatro Antico, il 5 agosto.

Autore dei successi mondiali “No man no cry” (certificato ORO in Italia) e “Time”, è un sassofonista moderno e ricercato, carismatico performer che con il suo sound vivo ed energico riesce a travolgere chiunque lo ascolti, trasportandolo in un emozionante viaggio che spazia tra sonorità deep-house, funky ed electro… svelando così tutte le sfumature che caratterizzano il suo mondo sonoro cosmopolita.

 Accompagnato da The Symphonic Dance Orchestra, diretta dal Maestro Vincenzo Sorrentino, virtuoso pianista, direttore artistico e autore di colonne sonore per il piccolo e grande schermo, Jimmy Sax cattura il pubblico italiano con un repertorio inedito, dimostrando come il sassofono sia a tutti gli effetti un’estensione del suo stesso corpo.

Francese di origine, con il suo inseparabile sassofono intrattiene piccole e grandi folle in giro per il globo da quando era giovanissimo. Performer impareggiabile, Jimmy Sax negli ultimi quattro anni si è esibito in alcune delle località più di tendenza del mondo, come St. Tropez, Miami, Cannes, St Barth, Dubai, Parigi, Monaco, Capri, New Delhi, Cancun solo per citare le più note. Con più di 275.000 follower, quasi un milione di iscritti al canale YouTube e 350 milioni di visualizzazioni su YouTube, Jimmy Sax ha raggiunto il successo con il singolo “No man no Cry” .
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

COSA C'È DA FARE