FESTIVAL E RASSEGNE

HomeEventiFestival E Rassegne

Pièces teatrali, opera lirica e concerti: il cartellone degli spettacoli del "Tindari Festival"

  • Teatro Greco di Tindari - Patti (Me)
  • Villa Romana - Patti (Me)
  • Dal 4 agosto al 20 settembre 2021 (evento concluso)
  • 21.00
  • Gratuito
  • Biglietti acquistabili online su Tickettando e al botteghino del teatro. Info al numero 0941 21588
     
Balarm
La redazione

Il teatro del Parco archeologico di Tindari (Messina)

Prende il via la 65a stagione del Tindari Festival 2021 - Più forte del Fato, che si articolerà quest’anno tra il Teatro Antico di Tindari e la Villa Romana di Patti.

Ad aprire il cartellone mercoledì 4 agosto al Teatro Antico è la “Storia di una Capinera” da Giovanni Verga di Ferrante/De Grandi, a cura del Teatro dei due Mari, la rassegna diretta da Filippo Amoroso, che si concluderà il 25 agosto con “La locandiera”, tratta da Goldoni e Moliere.

Un programma vasto e variegato che prevede piece teatrali classiche e contemporanee e concerti.

La kermesse regalerà il 7 agosto una serata di grandi emozioni al Teatro antico con l’opera lirica “La Cavalleria Rusticana” del Coro lirico siciliano. Il cartellone delle iniziative vede un ritorno della “Tyndaris Augustea” con un programma ricco di proposte che vanno dai testi classici, all’opera lirica, alla musica, con un palinsesto che suggella il territorio del Parco archeologico come luogo di incontri e scambi culturali (leggi qui il programma completo).



«Torniamo a celebrare una stagione di importanti iniziative culturali, consapevoli del valore che il Parco archeologico di Tindari, con il Teatro e i diversi siti, ha nella valorizzazione e nello sviluppo del comprensorio tirrenico.

Ripartire dai Teatri antichi, custodi nel tempo delle emozioni degli uomini, vuol dire – sottolinea l’assessore regionale dei Beni culturali e dell’Identità siciliana, Alberto Samonà - restituire centralità a luoghi universali che hanno segnato e continuano a caratterizzare fortemente la storia e l’identità della nostra Terra».

Compiacimento per la nuova politica di collaborazione e di valorizzazione del territorio avviata dalla Direzione del Parco esprime il sindaco di Patti, Mauro Aquino che, nutrendo molta speranza nell’entusiasmo che sta accompagnando la Rassegna, afferma come “Tindari e il suo teatro sono da considerarsi un valore aggiunto non solo per Patti ma per l’intera Sicilia.

Sulla stessa lunghezza d’onda Cesare Messina, assessore al Turismo del comune di Patti per il quale “Il Tindari Festival, con i suoi sessantacinque anni di storia, è da considerarsi il fiore all’occhiello della cultura della Città».

Il direttore del Parco archeologico, Domenico Targia, nel garantire la visita dei luoghi del parco in massima sicurezza, sottolinea come la ripresa della stagione culturale del Teatro possa costituire l’occasione giusta per tornare a parlare di arte e cultura.

«Abbiamo messo in campo ogni attività possibile sotto il profilo amministrativo e logistico, per garantire la fruizione dei Teatro e di tutti i siti del Parco in sicurezza.

Le tante richieste di partecipazione pervenute dalle imprese del comparto, oltre alle iniziative direttamente promosse dall’assessore Samonà, hanno trovato accoglienza e punto di riferimento a Tindari il cui Teatro si candida a diventare un importante e insostituibile punto di riferimento culturale di tutta la costa tirrenica.

Questo, grazie alla collaborazione fattiva con il comune di Patti il cui assessore al Turismo, Cesare Messina e la direttrice artistica del Tindari Festival, Anna Ricciardi, hanno sempre assicurato la massima collaborazione nella selezione delle istanze e nella predisposizione del cartellone di eventi, pienamente condiviso dalla commissione regionale anfiteatro Sicilia».  
Se vuoi essere informato su altri eventi come questo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

COSA C'È DA FARE