TEATRO & CABARET

HomeEventiTeatro & Cabaret

Vincenzo Bellini torna in scena a Palermo: "Il pirata", una tragica storia d'amore e guerra

  • Stagione Teatro Massimo 2020
  • Teatro Massimo - Palermo
  • 3, 6, 7, 8, 9 giugno 2020 (evento rinviato a data da destinarsi)
  • 20.00 (3 giugno), 17.30 (7 giugno), 18.30 (6, 8 e 9 giugno)
  • Da 22 euro
  • Biglietti acquistabili presso la biglietteria del Teatro Massimo, dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 18 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima e fino a mezz’ora dopo l’inizio, oppure online su TicketOne
Balarm
La redazione

Il tenore spagnolo Celso Abelo

La nuova stagione delle opere del Teatro Massimo di Palermo rende omaggio al più grande compositore siciliano: dal 3 al 9 giugno va in scena "Il pirata" di Vincenzo Bellini, assente dalle scene palermitane da molti anni.

Il melodramma in due atti è stato eseguito per l’ultima volta a Palermo nel 1986 (per la stagione del Teatro Massimo al Politeama Garibaldi), ma manca dal palcoscenico del Teatro Massimo addirittura dal 1958.

A dirigere l'Orchestra e il Coro del Teatro Massimo è Francesco Ivan Ciampa, in un nuovo allestimento realizzato dal Teatro Massimo con regia, scene e costumi di Luigi Di Gangi e Ugo Giacomazzi, che per il Massimo avevano già firmato nel 2017 un’altra opera belliniana, la "Norma", opera che andrà in tournée in Giappone insieme a "Nabucco".

"Il pirata" è ambientato nella Sicilia del 13esimo secolo, in particolare nel Castello di Caldora, e vede protagonista l'amore tra la bella Imogene e il pirata Gualtiero. Un amore ostacolato dal duca Ernesto di Caldora, partigiano di Carlo I d'Angiò, che fa imprigionare il padre di Imogene per costringerla a sposarlo. 



In esilio forzato e ignaro delle nozze tra Imogene ed Ernesto e della nascita del loro primogenito, Gualtiero organizza una squadra di pirati aragonesi e inizia una serie di scorribande sulla costa siciliana, col proposito di tornare nella sua terra e sposare Imogene. 

La flotta dei d'Angiò, capitanata da Ernesto, sconfigge i pirati in battaglia: si salva solo il vascello su cui si trova Gualtiero, che una tempesta getta sulla costa siciliana non lontano da Caldora.

Ad alternarsi nel ruolo di Imogene sono Angela Meade, soprano americano che si esibisce per la prima volta a Palermo, e Desirée Rancatore, mentre nel ruolo del pirata Gualtiero torna a Palermo il tenore spagnolo Celso Albelo, dopo il trionfo de "I Puritani" del 2018, e a dare volto e voce ad Ernesto è il baritono Vittorio Prato.

Teatro Massimo

Piazza Giuseppe Verdi - 90138 Palermo
Vedi mappa

eventi consigliati