Stage

HomeInformagiovaniStage

La Fao apre le porte ai giovani: tirocini retribuiti nelle sedi italiane ed estere

Si cercano giovani fra i 21 e i 30 anni per tirocini in Italia e all'estero in diversi settori: l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura

Balarm
La redazione
  • 3 giugno 2019

La sede della Fao di Roma

L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (Fao) offre la possibilità di svolgere tirocini retribuiti con un soggiorno in Italia o all'estero fra i 3 e gli 11 mesi, per studenti e laureati.

Tra i requisiti richiesti: cittadinanza di un Paese membro, avere un’età compresa fra i 21 e i 30 anni, essere iscritti a un corso di laurea o essere neolaureati e avere un buon livello di conoscenza di una delle lingue ufficiali della Fao (inglese, francese, spagnolo, arabo, cinese o russo).

Le lauree devono ricadere in ambiti come economia, finanza o amministrazione, risorse umane, botanica, scienze agronomiche o del territorio, pesca e silvicoltura e informatica.

La scadenza varia in relazione al profilo prescelto, dal 3 al 19 giugno. Per gli interessati è possibile consultare le rubriche suddivise per settori e destinazioni dalla pagina web consultabile da qui.

L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, in sigla FAO, è un istituto specializzato delle Nazioni Unite con lo scopo di contribuire ad accrescere i livelli di nutrizione, aumentare la produttività agricola, migliorare la vita delle popolazioni rurali e contribuire alla crescita economica mondiale. La FAO lavora al servizio dei suoi Paesi membri per ridurre la fame cronica e sviluppare in tutto il mondo i settori dell'alimentazione e dell'agricoltura.

Fondata il 16 ottobre 1945 a Québec, nel Canada, dal 1951 la sua sede è stata trasferita da Washington a Roma presso il Palazzo FAO. Da novembre 2007 ne sono membri 194 paesi più l'Unione europea.

articoli recenti