Bandi e opportunità

HomeInformagiovaniBandi e opportunità

Una tavernetta arrampicata sulle Madonie: Petralia Sottana lancia un bando per tutti

Il Comune del pittoresco borgo di montagna offre contributi per l'apertura di trattorie e ristorantini nel suo centro storico: Petralia Sottana è un centro amato dai turisti

Balarm
La redazione
  • 27 settembre 2019

Petralia Sottana

L’Amministrazione Comunale di Petralia Sottana vuole far crescere il borgo sulle Madonie: metterà a disposizione un finanziamento ottenuto dal Dipartimento per gli Affari Regionali e delle Autonomie, Sevizio per le politiche urbane e per la montagna, all’interno del Fondo Integrativo per i comuni montani.

Si lavora nell’ambito di un percorso di valorizzazione commerciale e gestione del centro storico per favorire e migliorare l’attrattività del luogo attraverso specifiche azioni: chi ha intenzione - o il sogno - di creare un servizio di ristorazione di cucina locale, tipo trattoria, nel centro storico del Comune riceverà un contributo di 15mila euro a fondo perduto.

Il contributo potrà essere utilizzato per acquistare attrezzatura, ristrutturare i locali, le domande dovranno pervenire entro il 31 ottobre 2019 consegnate a mano al protocollo. Per i dettagli potete consultare il bando e scaricare il modulo di partecipazione qui.

Una commissione appositamente costituita, provvederà ad esaminare le domande e dichiararle ammissibili, a seguito della valutazione della documentazione presentata: il contributo per la nuova attività verrà erogato a favore di una sola domanda dichiarata ammissibile in base al maggiore punteggio ottenuto secondo i criteri contenti nel bando.

Solo se nessuno presenta istanza per un servizio di ristorazione il contributo potrà essere erogato per l’apertura di nuove attività commerciali pluriservizio.

L’Amministrazione di Petralia Sottana, negli anni passati, ha già attuato delle misure per valorizzare il centro storico e promuovere l’apertura di nuove attività: non possiamo non ricordare le due attività commerciali aperte nel biennio scorso e il piano costruttivo che ha permesso di recuperare numerose case inutilizzate nel centro storico, garantendo un giusto introito ai proprietari che le hanno messe a disposizione per questo progetto, e riscattando abitazioni tipiche che sono state tutte assegnate.

Un ottimo riscontro per il paese insignito dalla Bandiera Arancione del Touring Club, che grazie a questi interventi di salvaguardia del paesaggio urbano e della difesa delle attività ricadenti nel centro storico, mantiene intatta la sua caratteristica struttura di "centro abitato" dalla valenza turistica e culturale.

Un grande attrattore per quanti vogliono trascorrere dei periodi in questo gioiello di arte, cultura e tradizioni, cuore pulsante del Parco delle Madonie, crocevia obbligato per gli escursionisti provenienti da ogni dove.

Una grande opportunità imprenditoriale insomma, quella di aprire una struttura per i servizi ristorativi, una trattoria, un settore che tra le strade del borgo antico praticamente non conosce concorrenza.

Petralia Soprana è il più alto paese delle Madonie, domina un ampio paesaggio che spazia dalle cime innevate dell’Etna, alla città di Enna e ai monti del palermitano e poi le ampie vallate e i corsi d’acqua delle campagne che la circondano.

È intensa la suggestione che suscita la vista dall’altopiano di Petralia Soprana, nei giorni in cui le nuvole stratificate alle quote più basse regalano paesaggi sospesi e struggenti tramonti. Petralia Soprana è raggiungibile dall’autostrada Palermo-Catania svincolando a Tre Monzelli e proseguendo per la SS 120.

ARTICOLI RECENTI