ITINERARI E LUOGHI

HomeNewsTurismoItinerari e luoghi

Acrobazie, avventure e trenino panoramico: un (nuovo) parco a due passi da Palermo

Il parco sarà attivo 8 mesi l’anno, fornito di percorsi acrobatici, teleferiche, tirolesi, piattaforme installate sugli alberi a diversi livelli di altezza. Vi sveliamo dove

  • 2 aprile 2024

Uno scorcio della riserva del Bosco della Ficuzza (foto da Wikipedia)

Camminare tra i boschi a piedi o in bicicletta. Fare trekking, scoprendo, magari, un’oasi verde proprio a pochi passi da casa. I più temerari potranno, poi, lanciarsi dal parapendio dopo un bel picnic.

Ma se tutto questo fosse "troppo avventuroso", c’è anche la possibilità di ammirare il nuovo Parco avventura, all’interno della RNO del bosco della Ficuzza, a bordo di un trenino panoramico. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti.

L’area del Palermitano, infatti, sta per dotarsi di un parco avventura praticamente a km 0. Pochi giorni fa, i dirigenti del dipartimento dello sviluppo rurale e il direttore amministrativo del Gal Terre Normanne, Giuseppe Sciarabba, insieme con il direttore tecnico, Francesco Rossi, hanno fatto un sopralluogo sia a Ficuzza che a Valle Maria, nel comune di Godrano, per individuare l'area idonea alla realizzazione del progetto.

Il parco avventura sorgerà grazie a un finanziamento di 2 milioni di euro concesso al Gal Terre Normanne, che ha partecipato ad un bando del ministero del Turismo.
Adv
Si tratta dell'unica iniziativa che ha rappresentato la Sicilia nell'elenco dei sedici interventi approvati in Italia per rilanciare il turismo montano attraverso adeguamenti infrastrutturali, pianificazione e promozione dei prodotti turistici in un’ottica di sostenibilità, a valere sulla misura Montagna Italia del Piano Sviluppo e Coesione.

«Il parco avventura sarà allestito in un’area naturalistica all’interno della RNO del bosco della Ficuzza di circa 10000 mq, facilmente raggiungibile tramite trasporto pubblico e privato – spiega il direttore amministrativo del Gal Terre Normanne, Giuseppe Sciarabba -. L’intera area sarà allestita per favorire l’accesso dei soggetti diversamente abili, consentendo loro la massima partecipazione ai percorsi.

Inoltre, si farà riferimento alla normativa che disciplina l’affidamento dei servizi in concessione, e la realizzazione di forme speciali di partenariato pubblico-privato, con l’obiettivo di agevolare il coinvolgimento di altri soggetti nella valorizzazione e gestione della RNO Bosco della Ficuzza».

Il parco prevede un’attività continua per 8 mesi l’anno e sarà fornito di percorsi acrobatici, teleferiche, tirolesi, piattaforme installate sugli alberi a diversi livelli di altezza e di varia difficoltà.

Per vedere tutto ciò, però, si deve attendere il nullaosta a parte dell’Azienda Foreste. Ma quali saranno le varie attrazioni che accontenteranno grandi e piccini? Il progetto include il campo di "orienteering" e il "climbing wall" per l’arrampicata sportiva.

Nel Parco, però, sarà anche possibile noleggiare quad, biciclette ed e-bike. Una delle attrazioni più attese è, sicuramente, il "Ficuzza’s adrenalinic experience: parapendio e arrampicata", che sarà possibile prenotare (in loco e tramite sito web) così da potere sorvolare il bosco della Ficuzza con un volo biposto in parapendio alla presenza di un istruttore.

A ciò si associa la possibilità di trekking e arrampicata nelle pareti di Rocca Busambra e Alpe Ramosa, con l’assistenza di guide naturalistiche e scalatori.

E, ancora, l’Astro-trekking, che prevede l’attività di trekking all’imbrunire con osservazione delle stelle. Il tutto con la possibilità di sostare e pernottare all’interno di geodomi mobili, tende dotate di ogni comfort, compreso un telescopio. Gli amanti dell’avifauna, invece, potranno ammirare i volatili della zona attraverso esperienze di birdwatching.

E per chi vuole godere del panorama mozzafiato, ma restando "comodo", ci sarà il trenino panoramico. Il mezzo sarà dotato di audioguide GPS in italiano e lingua straniera. Il trenino garantirà un turismo accessibile perché la visita alla Riserva sarà eventualmente accompagnata da un dispositivo che riproduce i suoni emessi dagli animali, per permettere agli ipovedenti o ai disabili motori di essere immersi nel contesto.

Il trenino ad alimentazione ibrida della RNO, parte dalla piazza principale del Borgo di Ficuzza, ripercorre un’antica tratta ferroviaria risalente a fine ‘800 e ormai in disuso. Inoltre, il progetto prevede la riqualificazione delle 2 aree attrezzate che si trovano già nella R.N.O. Bosco di Ficuzza.

E, ancora, nella piazza centrale del Borgo di Ficuzza, in uno spazio adiacente al Palazzo Reale e all’interno dell’immobile storico, sarà allestito un bici-grill, una struttura collocata all’ingresso del bosco della Ficuzza, che offrirà ristoro e servizi ai ciclisti.

«Un passo avanti per la realizzazione di un parco avventura nel Bosco Ficuzza, nell’area Valle Maria del comune di Godrano, grazie alla disponibilità del Distretto forestale 5.

Ho incontrato i direttori dei lavori del distretto forestale I e V Giovanni Ammirata e Pippo Di Noto, Gianfranco Orlando dello staff della direzione provinciale dell’azienda Foreste, assieme ai rappresentanti del Gal “Terre Normanne” per fare il punto sul finanziamento già assegnato dal ministero dell’Agricoltura, attraverso il Bando "turismo e montagna".

L’iter verrà accelerato per realizzare il parco che diventerà un’attrazione turistica importante per il territorio”, afferma Salvo Geraci, deputato regionale.

«La realizzazione del parco avventura nel nostro comprensorio sarà un'occasione di sviluppo per far conoscere il nostro territorio e anche per rilanciare il turismo – dichiara Daniele Bellini, sindaco di Godrano -. Nel nostro territorio i turisti potranno visitare il Museo Godranopoli, il Museo del Beato Don Pino Puglisi che è stato parroco della nostra chiesa dal 70 al 78, il Centro Speranza e carità, realizzato da Biagio Conte e, infine, la bontà dei nostri prodotti tipici in particolar modo il Caciocavallo».
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI