LAVORO

HomeBandi e lavoroLavoro

Assunzioni all'Università di Palermo (anche) per diplomati: le figure e come candidarsi

L'Ateneo ha indetto tre concorsi per nuovi posti di lavoro. Diverse le figure, dai bibliotecari ai tecnici. Nell'articolo tutti i dettagli su bandi, requisiti e le prove

Balarm
La redazione
  • 19 marzo 2024

Uno scorcio della cittadella universitaria di Palermo

L'Università di Palermo ha bandito nuovi concorsi per reclutare nuovo personale da assumere a tempo pieno e indeterminato.

Diverse le figure richieste, dai bibliotecari a tecnici e collaboratori linguistici (di italiano). Di seguito i dettagli sui singoli concorsi, i requisiti, le scadenze e come fare per partecipare alle prove.

Bibliotecari
L'Ateneo ha indetto la selezione pubblica, per esami, per la copertura di 3 posti a tempo pieno e indeterminato di categoria C, posizione economica C1, Area Biblioteche, per le esigenze del Sistema Bibliotecario di Ateneo (con riserva di 1 posto da destinare prioritariamente ai Volontari delle Forze Armate).

Tra i requisiti, è richiesto il diploma di istruzione secondaria di secondo grado di durata quinquennale.

L’Ateneo, in relazione al numero dei candidati, si riserva di procedere ad una eventuale prova preselettiva, la cui modalità e data di svolgimento saranno rese pubbliche tramite avviso che sarà affisso all’Albo di Ateneo e sul sito web dell’Università degli Studi di Palermo.
Adv
La selezione pubblica invece consta di due prove: una prova scritta teorico/pratica e una orale.

Entrambe le prove vertono su argomenti che riguardano il ruolo in questione (Concetti fondamentali di Biblioteconomia e Bibliografia, norme di catalogazione delle risorse bibliografiche e degli standard relativi, principali strumenti di reperimento delle risorse bibliografiche, conoscenza dei software per la gestione delle risorse bibliografiche, eccetera).

Gli interessati possono candidarsi inviando la propria domanda di partecipazione esclusivamente in via telematica sulla piattaforma digitale di Unipa entro le ore 12.00 del 14 aprile.

Tecnici Informatici
Concorso pubblico per la copertura di 5 posti di Tecnico informatico, categoria D - posizione economica D1 – Area Tecnica, tecnico-scientifica ed elaborazione dati – con rapporto di lavoro a tempo indeterminato e con tipologia di impegno a tempo pieno (riserva di 1 posto da destinare prioritariamente ai volontari delle Forze Armate).

Tra le mansioni, i tecnici si devono occupare della gestione delle attrezzature informatiche, della infrastruttura di rete e dei servizi ICT
di Ateneo; supporto all’utenza sull’utilizzo delle applicazioni di gestione automatizzata dei servizi amministrativi; gestione del sito web di Ateneo, dei portali docenti e studenti, delle banche dati del personale, del workflow documentale; supporto alla didattica con particolare riferimento all’utilizzo di strumenti per la modalità a distanza ed in ambienti di realtà immersiva.

Per partecipare, tra gli altri requisiti, è richiesto il possesso della Laurea Triennale o Magistrale nelle seguenti aree: Scienze e Tecnologie Informatiche; Ingegneria dell’Informazione; Scienze Matematiche; Statistica; Informatica; Ingegneria dell’Automazione; Ingegneria delle Telecomunicazioni; Ingegneria Elettronica; Ingegneria Informatica; Matematica; Sicurezza Informatica; Scienze Statistiche (così pure le lauree specialistiche (LS) ex DM 509/99 o diplomi di laurea del vecchio ordinamento ad esse equipollenti).

Il concorso prevede due prove: una prova scritta teorico- pratica su argomenti tecnici (Conoscenze di networking, sia wired che wireless, meccanismi di indirizzamento e routing, in una rete di ampie dimensioni e con forte distribuzione territoriale; conoscenza delle metodologie di virtualizzazione di server e desktop; conoscenza di Cloud Computing; Metodologie Agili; sistemi di telefonia VOIP; DevOps e Continuous Integration/Continuous Delivery; sicurezza informatica e sistemi di monitoraggio dei servizi; eccetera).

Una seconda prova orale sugli stessi argomenti dello scritto, includendo anche conoscenze di Legislazione Universitaria e dello Statuto dell’Università degli studi di Palermo.

Per candidarsi è necessario inviare la propria candidatura online sulla piattaforma web dedicata di Unipa, entro le ore 12.00 del 14 aprile.

Collaboratori linguistici

L'Università degli Studi di Palermo ha indetto una selezione pubblica anche per l’assunzione a tempo indeterminato, di 2 Collaboratori ed Esperti Linguistici Lingua Italiana di madrelingua italiana, da destinare alla Scuola di Lingua Italiana per stranieri del Dipartimento di Scienze Umanistiche, a tempo pieno e indeterminato.

La persona idonea a ricoprire il posto deve essere di madrelingua italiana e possedere idonea qualificazione e competenza nell’insegnamento della lingua italiana come lingua seconda, maturata presso istituzioni pubbliche o private, italiane o estere, di almeno 12 mesi, anche non continuativi, equivalenti a 500 ore.

Tra i requisiti necessari:
- essere di madrelingua italiana (per soggetti di madrelingua si intendono i cittadini italiani e stranieri che, per derivazione familiare o vissuto linguistico, abbiano la capacità di esprimersi con naturalezza in lingua italiana;

- diploma di Laurea Magistrale o diploma di Laurea vecchio ordinamento conseguito in Italia o all’estero di idonea qualificazione culturale e professionale, di area umanistica;

- esperienza lavorativa professionalmente caratterizzante di almeno 12 mesi, anche non continuativi, equivalenti a 500 ore di servizio prestato di insegnante o CEL di italiano L2 presso Università o altri Enti pubblici, italiani o stranieri.

Anche in questo caso sono previste una prova scritta teorico-pratica e una orale.

La domanda di partecipazione alla procedura selettiva deve essere presentata per via telematica, utilizzando l’applicazione informatica dedicata entro il 14 aprile.

Per accedere alla piattaforma di Unipa dedicata ai concorsi e candidarsi alla selezione di proprio interesse è necessario essere in possesso del sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) oppure il candidato potrà registrarsi e accedere utilizzando credenziali rilasciate direttamente dalla piattaforma, così pure il possesso di un indirizzo di posta elettronica per poter effettuare la registrazione al sistema.

Sempre sulla stessa piattaforma è possibile reperire i bandi integrali dei singoli concorsi e conoscere tutte le selezioni pubbliche in corso nell'Ateneo.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI