DELIVERY

HomeMagazineFood

Un sorso (frizzante) di Sicilia: Tomarchio ti consegna a casa il tuo gusto preferito

La storica azienda di Acireale potenzia il servizio di delivery riducendo notevolmente il prezzo delle spese di spedizione per agevolare i siciliani ma anche il resto d'Italia

  • 8 aprile 2020

Bibite Tomarchio

Potenziamento del servizio di delivery con costi di spedizione ridotti, un'iniziativa social per alleviare l'isolamento forzato a casa e rafforzare la condivisione, e un logo in cui gli storici raggi del sole si trasformano in uno speranzoso arcobaleno. Ecco in sintesi la "rivoluzione" avvenuta in casa Tomarchio nel periodo dell'emergenza Coronavirus.

La storica azienda siciliana fondata nel 1920 ad Acireale ha infatti riorganizzato la propria realtà lanciando una serie di iniziative, tutte guidate da un grande senso di condivisione e di partecipazione ai messaggi di speranza e positività che già dalla prima settimana di entrata in vigore delle misure di contenimento hanno sostenuto i sentimenti di tutta l'Italia.

La prima azione ha riguardato la modifica temporanea dello storico logo. «Abbiamo voluto rafforzare anche noi la nostra convinzione che #andràtuttobene modificando alcuni simboli importanti - spiegano dall'azienda - così dal 13 marzo e fino al rientro dell’emergenza i raggi del nostro storico sole hanno lasciato il posto ad un colorato arcobaleno», simbolo di speranza e positività.



Un'importante novità riguarda poi il servizio di delivery che ha subìto notevoli cambiamenti, a partire dal fatto che la maggior parte delle richieste arrivano proprio dai siciliani.

Per questo motivo, l'azienda ha deciso di rimanere virtualmente vicina all'Isola e ai suoi abitanti, bloccando il prezzo delle spese di spedizione per tutto il mese di aprile. Spese che restano fisse a 2 euro per la Sicilia e a 4 euro per il resto d'Italia. Non solo. Il servizio di delivery, attivo sulla sezione del sito dedicato all'e-commerce, non prevede inoltre alcun tetto minimo di spesa o di soglia minima in confezioni ordinabili.

Per incentivare tutti a seguire le regole di restrizione a casa arriva anche un hasthag creato ad hoc per il lancio di un contest sui social. L'idea è quella di entrare nelle case di tutti gli amanti delle bibite Tomarchio e vederli ritratti nella loro "forzata" quotidianità da quarantena in compagnia della loro bibita preferita.

Basterà quindi postare una foto con la propria bibita, raccontando in modo creativo i gusti Tomarchio e il proprio stile di vita casalingo. Il tutto accompagnato dagli hasthag #turestaacasa e il nuovo hashtag #tuchegustosei.

«Poche parole che accompagneranno gli scatti e che diventeranno vere e proprie "etichette" create dai nostri consumatori. Servono messaggi semplici che possono infondere fiducia e speranza a chi ci segue, in una fase così delicata della vita di tutti», aggiungono.

Ma Tomarchiobibite pensa anche a quella parte di popolazione che ha più bisogno. E lo fa mettendo in atto un piano di donazioni, predisposto insieme agli enti locali e alle reti di sostegno, con cui regalerà le bibite alle principali strutture caritative, come ad esempio il banco alimentare.

Grazie a una riorganizzazione lavorativa, lo stabilimento catanese ha mantenuto in piedi tutta la sua produzione attivando il sistema di smart working per i dipendenti e riducendo il numero di personale di produzione in azienda. Si lavora dunque su speciali turnazioni e tutti gli operai, dotati mascherine e guanti, hanno l'obbligo di distanza di oltre un metro nel rispetto delle regole varate dal governo.

ARTICOLI RECENTI