NATURA

HomeMagazineLifestyle

Boschi profumati, case sull'albero e percorsi sospesi: la primavera è sulle Madonie

Percorsi acrobatici (e sospesi), orienteering, sport ed escursioni tra grotte e sentieri: il Parco Avventura Madonie inaugura la nuova stagione con delle novità

Balarm
La redazione
  • 25 marzo 2019

La casa sull'albero al Parco Avventura Madonie

Boschi incontaminati, escursioni tra le piante rare e la voglia di avventura alla scoperta dei percorsi acrobatici, giochi di adrenalina e natura selvaggia: in Sicilia la primavera sboggia tra i monti delle Madonie tra esperienze tutta da vivere (anche per un giorno soltanto).

Sulla catena montuosa che domina l'Isola ci si rifugia sulle case sull'albero e ci si ristora nelle aree food immersi nella natura e si può scegliere tra decine e decine di cose da fare contando sulla magia di una immensa area boschiva da visitare inserita nella lista dei Geoparchi Unesco.

Lo scorso 24 marzo il Parco Avventura Madonie ha inaugura ufficialmente la nuova stagione con delle novità: un piccolo indizio? Non sono installate a terra.

Per esempio il percorso baby: pensato per i bambini piccoli, consiste nella riproduzione di cinque casette sugli alberi collegate tra loro e circondate da una rete sospesa.

Sulla rete come anche dentro le casette si può giocare, camminare sospesi e si fanno molte attività: ci sono i cannocchiali, i periscopi e i giochi da parete mentre a terra prima di salire o quando i bimbi scendono trovano altri giochi come il tubofono, un pannello su cui possono lanciare palline e tanto altro.

Per i più grandi ci sono invece altri percorsi più "avventurosi" ma ugualmente sicuri: tra imbracature e i percorsi acrobatici si arriva fino all'orienteering, laboratori didattici e gite nei pittoreschi borghi antichi del circondario.

Una possibilità è anche quella di organizzare in questo paradiso siciliano il viaggio d'istruzione o i Progetti Natura (scarica il pdf del catalogo) che partono dal mese di aprile: genitori e insegnanti possono saperne di più scoprendo come personalizzare la visita in base all'età e alle attività preferite.

Per chi ha smesso di frequentare i banchi di scuola ed è invece amante delle escursioni, non si esce solo a piedi o in mountain bike ma si può organizzare anche un'escursione in 4x4 alla scoperta di grotte naturali insieme naturalmente a delle guide competenti.

I "grandi" possono anche sfidare se stessi mettendosi alla prova in una delle discipline sportive più avventurose del momento: l'Orienteering (dall'inglese "orientamento") che ha visto la Sicilia fare da teatro a uno degli ultimi Campionati Mondiali.

Divertimento e l'adrenalina sono assicurati, ovviamente, con i percorsi acrobatici: veri giochi senza frontiere basati sull'equilibrio, la resistenza e l'agilità tra ponti di corda e funi (in totale sicurezza!).

Per gli amanti del classico tiro con l'arco c'è anche uno spazio dedicato a questo sport e poi ci sono tanti alberi su cui arrampicarsi in questa meravigliosa riserva naturale.

Per gli amanti del brivido c'è il lancio dal Powerfan, discesore a caduta controllata che simula il lancio col paracadute da un'altezza di dieci metri grazie al gioco presente al Parco Avventura Madonie, che è stato il primo ad essere installato in Italia.

Tutte queste attività si possono svolgere in serenità e sicurezza proprio al Parco Avventura Madonie: un luogo che apre le porte a grandi e pccoli, sportivi e non, che vogliono passare una giornata estiva diversa.

Peraltro, come dicevamo, la gita è nel totale comfort: al Parco si può sia pranzare che cenare (prenotando) al punto ristoro dove si trovano primi, secondi di carne, contorni, panini, formaggi, caffè e gelati, il servizio ristorante offre diversi menu per tutti gusti, da quello vegetariano, al pasto leggero con vino, al menu bambini: diverse fasce di prezzo per diverse abitudini. Chiaramente ci sono anche i bagni, altrimenti che area attrezzata sarebbe?

Gi amici a quattro zampe possono entrare purché tenuti al guinzaglio ed è bene portare cibo e (tanta) acqua da bere anche per loro.

Il Parco apre anche il 21 (Pasqua) e 22 aprile (pasquetta), il 24 e 25 aprile, il 30 aprile e il primo maggio. Per consultare tutte le giornate di apertura programmata potete collegarvi alla pagina del calendario.

Per accedere al Parco è previsto un biglietto (da 50 centesimi a due euro) che però non è richiesto per chi ha meno di 11 anni e per chi è diversamente abile.

Per tutte le informazioni e per prenotare è possibile telefonare ai numeri 091.7487186 e 331.7075029. Per recarsi al Parco basta seguire le indicazioni presenti sul sito web.

articoli recenti