RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

Cacocciuli cu' tappo, una vera delizia: come preparare i carciofi imbottiti alla siciliana

Quella dei "cacocciuli cu' tappo" è una delle ricette siciliane più gustose: è semplice da preparare a casa, contiene poche calorie e fa anche bene alla salute

Balarm
La redazione
  • 19 aprile 2020

Carciofi col tappo (foto Facebook)

Tra le tante ricette siciliane quella dei "cacocciuli cu' tappo" ovvero "ammuttunati cu l'uovo" è una delle più gustose: si tratta di carciofi con il tappo, appunto, ovvero imbottiti con un saporito ripieno coperto da un piccolo "coperchio" di uovo e affogati nel sugo di pomodoro.

Il carciofo è l'ortaggio mediterraneo per eccellenza, conosciuto già nell'antichità e ricco di proprietà benefiche: contiene fibre, calcio, fosforo, magnesio, ferro e potassio, regola l’appetito, ha un effetto diuretico e aiuta contro colesterolo, diabete, ipertensione, sovrappeso e cellulite.

Inoltre è molto apprezzato per via delle sue caratteristiche toniche e disintossicanti, per la capacità di stimolare il fegato, calmare la tosse e contribuire alla purificazione del sangue, fortificare il cuore e dissolvere i calcoli. E, come se non bastasse, ha pochissime calorie.

Ecco gli ingredienti per quattro persone:
- 8 carciofi (di quelli con le spine);
- 3 cucchiai di pangrattato;
- 3 cucchiai di caciocavallo stagionato;
- 1 spicchio d’aglio finemente tritato;
- 2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato;
- 2 uova;
- olio d’oliva;
- mezza cipolla;
- salsa di pomodoro.



Per prima cosa dobbiamo mondare i carciofi, privandoli delle foglie esterne più dure e delle punte con le spine, dopodiché dobbiamo metterli a bagno in acqua e limone.

Mentre i carciofi stanno ammollo, mescoliamo in una ciotola le uova con tutti gli ingredienti finché non otteniamo un impasto ben amalgamato.

A questo punto sgoccioliamo i carciofi allargandone le foglie in modo da creare un piccolo incavo in cui inserire il nostro ripieno. Poi li mettiamo a friggere nell'olio finché il "tappo" non si sarà solidificato.

In un altro tegame mettiamo a soffriggere in un filo d'olio d'oliva la mezza cipolla a cui dobbiamo aggiungere, poi, mezza bottiglia di salsa di pomodoro e l'acqua, aggiustando di sale e pepe.

Quando la salsa è pronta, possiamo adagiarvi i nostri carciofi col tappo (verso l'alto) e farli cuocere a fuoco bassissimo e a tegame coperto, finché non diventano morbidi e teneri.

Esiste anche una versione dei carciofi col tappo in bianco, preparati sempre in tegame ma senza salsa di pomodoro
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI