BANDI E OPPORTUNITÀ

HomeInformagiovaniBandi e opportunità

Come cambia il volto di Ballarò: bando per 41 concessioni ai mercatari storici, i dettagli

"Regolarizzare" un mercato storico come quello di Ballarò sembrava impossibile fino a qualche anno fa. Oggi quel traguardo è vicino e il bando è un passo avanti

Balarm
La redazione
  • 28 dicembre 2022

Il mercato coperto di Ballarò

"Regolarizzare" un mercato storico come quello di Ballarò. Fino a qualche anno fa sembrava impossibile soltanto pensarlo. Oggi quel traguardo è sempre più vicino grazie al lavoro certosino e incessante delle associazioni sul territorio come "Sos Ballarò" e a una sinergia positiva con il Comune di Palermo, che gli attori sul territorio ora sperano vada avanti anche se è cambiata l'amministrazione.

Un iter durato anni che ha visto una decisiva accelerazione con l'approvazione del regolamento ad ottobre del 2021. Adesso la pubblicazione sull'albo pretorio del Comune del bando per l'assegnazione di 41 concessioni per gli stand al coperto, segna un ulteriore passo in avanti per i mercatari storici di Palermo.

Contestualmente alle 41 concessioni è previsto il rilascio dell'autorizzazione per il commercio e l'erogazione di contributi a fondo perduto per l'avvio dell'attività. Le domande si possono inviare fino al 28 febbraio.

Ecco il bando integrale.

Una volta stabiliti i benefiiciari, le concessioni resta valida per 12 anni dal rilascio. I venditori avranno a disposizionedue spazi realizzati dallo Iacp. Nel mercato piccolo, già pronto, sono presenti 8 stalli. Nel mercato grande, ancora da completare, saranno messi a disposizione 33 stand, tra cui oltre a quelli per la vendita di carne, frutta e verdura anche quelli riservati alle pescherie e a un bar.

L'avviso dà priorità a chi dimostra di operare in piazza del Carmine da tempo, come botteghe e banchi storici. L'obiettivo dell'intervento è di ripristinare la legalità, intesa come diritti e doveri senza intaccare l'identità del mercato.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci...
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.
...e condividi questo articolo sui tuoi social:

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI