INIZIATIVE

HomeMagazineFood

Donare, oggi più che mai: adesso la Colletta alimentare in Sicilia si fa anche online

Migliaia di volontari sono pronti a darsi da fare per raccogliere quanti più pasti possibili davanti molti supermercati in tutta Italia e anche in Sicilia

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 21 novembre 2018

Si rinnova l'appuntamento con la Giornata Nazionale della Colletta alimentare in tutta Italia e l'iniziativa è coperta da quasi tutti i supermercati. Sabato 24 novembre è possibile contribuire alla donazione direttamente nei supermercati siciliani coinvolti, mentre questanno la grande novità è che la Colletta Alimentare si può fare anche online dal 22 al 26 novembre.

Ma cos'è la Colletta alimentare? La Fondazione Banco Alimentare Onlus organizza ogni anno, da 22 anni, l'ultimo sabato di novembre, una giornata di raccolta di alimenti da distribuire a degli istituti caritativi che ogni giorno gestiscono le mense per gli indigenti.

Negli anni è diventato un appuntamento importantissimo di coinvolgimento e sensibilizzazione della società civile rispetto al problema della povertà alimentare attraverso l'invito a un gesto concreto e di condivisione: donare la spesa a chi è povero.

Durante questa giornata, grazie a una fitta rete di supermercati aderenti su tutto il territorio nazionale, ciascuno di noi può donare qualcosa per rispondere al bisogno di quanti vivono una condizione di povertà.

Durante la giornata di raccolta, davanti ai supermercati, ci sono dei volontari con una pettorina identificativa: loro vi consegneranno un foglio in cui è riportata la lista degli alimenti che è possibile donare, che sono in sostanza gli alimenti a lunga conservazione.

In tutta la Sicilia, il Banco Alimentare della Sicilia Onlus e il Banco Alimentare Sicilia Occidentale Onlus, aiutano quasi 250mila persone attraverso le 725 strutture caritative convenzionate.

Di questi, ben 42.138 sono bambini da zero a 15 anni, poi ci sono 172.569 persone da 15 a 65 anni e infine oltre 12mila sono gli assistiti sopra i 65 anni.

Quest’anno però c'è una novità: per la prima volta, è possibile partecipare alla colletta anche facendo la spesa online sulle piattaforme di alcune grandi catene di distribuzione. e cliccando sulla sezione colletta on-line e da lì scegliere la GDO preferita.

«Il Banco Alimentare dà da mangiare in Sicilia a più di 200mila persone - dice Pietro Maugeri, presidente Banco Alimentare della Sicilia onlus - ed è per questo che crediamo con tutte le nostre forze che la povertà, oggi, deve essere affrontata sapendo che il povero è una persona e in più che potrebbe essere povero anche chi oggi ha un reddito».

«La povertà non può essere risolta con un sussidio, ma serve un aiuto concreto che lo affranchi dalla preoccupazione quotidiana di cercare il cibo per sé e per la sua famiglia e gli consenta, tramite processi di inclusione sociale e del lavoro efficaci, di trovare un lavoro».

articoli recenti