ASTRONOMIA

HomeMagazineTerritorioAmbiente

Dentro al Sole ci sono i falò: in uno scatto l'arte allo stato puro che arriva dallo Spazio

Le immagini straordinarie diffuse dalla sonda Solar Orbiter hanno anche un pizzico di europeità grazie alla presenza a bordo del coronografo italiano Metis: i "falò solari"

Balarm
La redazione
  • 24 luglio 2020

Il Sole come non l'abbiamo mai visto è quello che vi mostriamo grazie alle immagini inviate dalla Solar Orbiter. Immagini scattate ad una distanza mai così ravvicinata alla nostra stella di fuoco che si mostra con una serie di falò interni.

Le immagini straordinarie diffuse hanno anche un pizzico di europeità grazie alla presenza a bordo del coronografo italiano Metis, in prima linea nell'osservazione dei "falò solari", e per la prima volta, dall'Agenzia Spaziale Europea con la missione Solar Orbiter a cui lavora anche la Nasa.

«Il Sole e i Falò, ricordano quelli lunari di Cesare Pavese perché anche la nostra stella ci mostra sbuffi di plasma che si estendono a grandissima distanza dalla sua superficie che sono stati visti dagli strumenti a bordo della sonda Esa Solar Orbiter da una distanza ravvicinata mai raggiunta prima», afferma l'Agenzia Spaziale Italiana.

«Le prime immagini sono uniche - nessuna altra immagine del Sole è stata presa da una distanza così ravvicinata - e stanno già superando le aspettative degli scienziati», scandisce l'Agenzia Spaziale Europea nella diretta streaming in cui ha mostrato le foto dei falò del Sole: arte allo stato puro prodotta dalla natura.

ARTICOLI RECENTI