GRANDI EVENTI

HomeMagazineTerritorio

Performance, fede e giochi: tutto ma proprio tutto sul 395esimo Festino di Santa Rosalia

Dal carro alle iniziative di contorno: il programma dell'edizione 2019 del Festino di Santa Rosalia, in programma nel centro storico di Palermo sabato 14 luglio

Balarm
La redazione
  • 1 luglio 2019

Il Carro del Festino di Santa Rosalia a Palermo

Palermo è in subbuglio, sabato 14 luglio si festeggia "La Santuzza". Il programma del 395° Festino di Santa Rosalia Palermo (qui il programma completo), Patrona della città, quest'anno è sotto il segno "dell'inquietudine".

Il Carro Trionfale è stato ideato dallo scenografo Fabrizio Lupo e realizzato, per la prima volta nella storia, all'interno della Casa di Reclusione dell'Ucciardone in collaborazione con le maestranze dell’organizzazione VM Agency Group, i detenuti e gli allievi dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo con il coordinamento della tutor Alessia D’Amico.

Novità assoluta di questa edizione è che al gruppo di volontari extracomunitari che tradizionalmente traina il Carro Trionfale durante il Corteo si uniranno anche i detenuti che parteciperanno alla performance artistica che si svolgerà nei pressi di Porta Felice.

Come da tradizione i festeggiamenti della Santuzza iniziano con gli appuntamenti delle Manifestazioni a Corollario che si svolgono dal 10 al 13 luglio (qui il programma completo): tra questi l’evento inaugurale, l’"Offerta della Cera" coordinato dalla Diocesi di Palermo, che da piazza Pretoria, riunendo in un unico corteo tutte le 120 Confraternite invitate, giunge fino alla Cattedrale.

E ancora il Festinello, con protagonisti gli attori-detenuti che da anni seguono il Corso del Laboratorio Teatrale dell'Ucciardone, condotto da Lollo Franco, e il gruppo dell’Accademia delle Belle Arti coordinato dalla docente Valentina Console.

Tra i momenti più significativi del programma del 14 luglio, sul Piano di Palazzo Reale c'è il grande spettacolo che rievocherà, in chiave simbolica, la nascita di Rosalia, con la partecipazione, dopo il successo dello scorso anno, della compagnia Fura dels Baus.

La compagnia catalana sarà protagonista anche ai Quattro Canti con una performance aerea inedita in Italia che viene presentata a Palermo in prima nazionale dopo la prima mondiale in Corea.

Al Piano della Cattedrale, invece, per la prima volta nel cast artistico del Festino la compagnia Transe Express, pionieri dell'arte di strada che, dal loro esordio nel 1982, si sono esibiti in 50 Paesi nei diversi continenti, con una performance che sarà un "dialogo tra cielo e terra", sempre qui un altro dialogo sarà protagonista per la prima volta, quello fra la Santa e il Genio di Palermo che rappresenta la Città. Il giordo dopo il festino, il 15 luglio ci sarà la consueta processione religiosa (qui il programma completo).

L'edizione 2019 vuole rivolgere particolare attenzione anche alle donne: in quest'ottica è stato lanciato il concorso fotografico "Festino e dintorni", ideato da Letizia Battaglia che, il 4 settembre, premierà la foto più significativa scattata durante i festeggiamenti del 2019.

ARTICOLI RECENTI