RICETTE

HomeMagazineFoodRicette

È il desiderio "hot" di noi siciliani: la pasta con i tenerumi apre le danze dell'estate

Un appuntamento irrinunciabile per ogni siciliano che festeggia con questa pietanza l'arrivo della stagione calda: come preparare il must della gastronomia semplice

Balarm
La redazione
  • 29 maggio 2020

Un piatto di pasta con i tenerumi (foto balarm)

Accostare i termini "estate" e "minestra" sembra quasi un ossimoro ma guai a togliere ai siciliani la pasta con i tenerumi durante la bella stagione. Oltre ad avere un sapore delicato, infatti, sono anche dolci e rinfrescanti.

Un piatto che ha un posto d'onore nel cuore dei siciliani e in particolare nella provincia di Palermo. Prima di spiegarne il perché, dato che parliamo di un alimento sconosciuto ai più, chiariamo brevemente che i tenerumi altro non sono che le pampine, ovvero le foglie della pianta della zucchina lunga estiva.

Si riconoscono facilmente, perché sono larghe, vellutate e ricoperte da una leggera peluria; si ha quasi la sensazione di stare maneggiando delle pezze di flanella.

Probabilmente dettati da una buona dose di fame arretrata, la creatività e l'estro dei siciliani hanno fatto in modo che questo alimento, considerato nel resto d'Italia uno scarto da eliminare, venisse talmente apprezzato da realizzare un piatto dal sapore unico. Vediamo insieme come preparare questa prelibatezza.



Per preparare la Pasta con i Tenerumi (per 4 persone) occorrono i seguenti ingredienti:

- 300 gr di spaghetti;
- Un mazzo di tenerumi;
- 4 pomodori maturi o pomodori pelati
- Uno spicchio di aglio
- 100 gr di caciocavallo (facoltativo)
- Olio extravergine d'oliva
- Sale
- Pepe

Dal mazzo dei tenerumi prendete solo le foglie sane e lavatele ripetutamente in acqua corrente fino ad eliminare ogni residuo di terra. Quando saranno ben puliti, sgocciolateli e tagliuzzateli.

Lavate i pomodori maturi e sbollentateli per 60 secondi, spellateli e tagliateli a tocchetti. In alternativa potete utilizzare i pomodori pelati in latta.

In una padella fate un soffritto di aglio tritato e olio e, non appena rosola, aggiungete i pomodori, allungate con una tazzina d'acqua e fate cuocere per 5 minuti.

Nel frattempo in una pentola aggiungete l'acqua necessaria per i tenerumi precedentemente scolati e cuocete per almeno 25 minuti fino a quando risulteranno teneri.

A questo punto sminuzzate gli spaghetti, , aggiungete la salsa di pelati e aggiustate di sale e pepe. Ultimate la cottura a fuoco moderato.

Se la minestra risulta troppo piena d'acqua, toglietene un po' 5 minuti prima di ultimare la cottura della pasta e mettete da parte. Eventualmente la aggiungerete in seguito se necessario.

Facoltativamente potete aggiungere tocchetti di caciocavallo poco prima di ultimare la cottura. Servite caldissima.

ARTICOLI RECENTI