AMBIENTE

HomeMagazineTerritorioAmbiente

Il video dello "Shelf cloud" sul mare di Triscina: non è l'apocalisse (poco ci manca)

Il fenomeno, fotografato sulla spiaggia di Triscina, è un evento naturale che crea uno spettacolo da poter osservare ad occhio nudo: ecco come si chiama e perché si forma

Balarm
La redazione
  • 15 settembre 2020

Se vi trovate in spiaggia, trovarvelo davanti può mettere ansia e apprensione. Quella che si mostra ai nostri occhi sembra infatti una scena apocalittica alla "Independence Day" ma in realtà è un fenomeno del tutto naturale.

Stiamo parlando dello "shelf cloud", il fenomeno che domenica 13 settembre si è presentato davanti alla spiaggia di Triscina, la frazione di Castelvetrano in provincia di Trapani.

Lo stettacolo è inquietante, perché il cielo si annuvola e sembra presentarsi nell'aria come un mattone di colore scuro. A formarlo sono le correnti di aria calda e fredda che si scontrano, preannunciando l'arrivo di una probabile burrasca.

Queste nuvole si posizionano a forma di mensola e si preparano a far cader giù la pioggia e ci possono tornare utili per capire se è il caso di preparare l'ombrello o lasciare la spiaggia per tornare a casa.

Questo genere di formazioni non sono però da confondere con le aggregazioni nuvolose che precedono un tornado. In questo caso le nuvole sono più basse e in genere seguono un temporale piuttosto che anticiparlo.

Ad ogni modo, lo spettacolo è davvero unico.

VIDEO RECENTI