IDEE

HomeMagazineCultura

Impronunciabile e divertente: la filastrocca del Re Befè torna sui social grazie a Claudio

Come in una gara di abilità, l'attore Claudio Pellerito riprende una delle più antiche filastrocche siciliane, quella del Re Befè (biscotto e minè) e la lancia sui social

Mariantonia Ciprì
Responsabile Informagiovani, Formazione e Mostre di Balarm
  • 23 ottobre 2018

C’era nà volta un Re, befè, biscotto e minè, chi avjia nà figghia, befiglia, biscotto e miniglia: è difficile scandire le parole quando si recita una filastrocca in dialetto.

Ci prova e ci riesce Claudio Pellerito, attore palermitano che con un video si lancia nell'impossibile pronuncia di quello che è un vero e proprio scioglilingua della tradizione.

La filastrocca del Re befè è una delle più antiche e simpatiche filastrocche siciliane con un testo che varia di poco a secondo della zona.

La parola "bafè" potrebbe risalire al francese bafuè, dal verbo bafuer = irridere, canzonare, beffeggiare ma anche dai baffi che caratterizzano l’aspetto del re.

ALTRI VIDEO