ARTE E CULTURA

HomeInformagiovaniArte e cultura

Filmfestival sul Paesaggio: aperte le selezioni

Le tematiche trattate si inscrivono in due temi di carattere generale. "Il paesaggio bene comune da preservare"e "Il volto umano come paesaggio racconta gli incontri"

Balarm
La redazione
  • 24 aprile 2010

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Si svolgerà agli inizi di luglio 2010, in date ancora da definire, la prima edizione del "Filmfestival sul Paesaggio - I territori si incontrano e si raccontano. Il paesaggio bene comune da preservare. Il volto umano come paesaggio racconta gli incontri” e sono aperte le iscrizioni con scadenza fissata sabato 15 maggio. Le tematiche trattate si inscrivono in due temi di carattere generale di cui il primo ha per titolo “Il paesaggio bene comune da preservare” e il secondo “Il volto umano come paesaggio racconta gli incontri”, entrambi aperti a filmati di diversa durata in formato DVD.

La prima sezione ha per obiettivo la riflessione sul paesaggio come soggetto generale, come luogo di cui riscoprire la storia e la bellezza intese come un bene collettivo. Questo tipo di lavori, che devono avere una durata massima di 30 minuti possono ambientarsi in luoghi differenti, regionali, nazionali o internazionali, non necessariamente nella cornice delle Madonie, proprio perché la finalità è la valorizzazione del paesaggio in senso generale. Nel secondo caso i video, della durata di 15 minuti, interpretano il volto umano come “paesaggio” segno di identità culturale. È un modo, questo, per avvicinarsi all’"altro", inteso anche come straniero, esplorarne la vita, entrare in contatto con le sue problematiche, condividerle e tracciare una sorta di geografia umana di volti e di storie. Al termine del festival la giuria eleggerà i vincitori, due per categoria, cui andranno premi in denaro.



Tra gli enti organizzatori della manifestazione che, oltre al festival di cortometraggi, comprende un ricco calendario di escursioni naturalistiche letteral-musicali, dibattiti, gite in mountain bike e concerti di musica classica e jazz, figura la Fondazione “G.A.Borgese” di Polizzi Generosa, dedicata al noto critico, letterato e giornalista della prima metà del novecento, che si occupa da sempre di valorizzare le realtà locali attraverso manifestazioni e interventi inquadrati nell’ottica della conservazione e fruizione del patrimonio culturale ed ambientale. L’iniziativa si propone, quindi, una lettura del paesaggio a più livelli, estetico,fisico, antropologico, naturalistico, ma anche come luogo di memoria, di ricordi, di appartenenza, incontro di saperi e narrazioni; come tale, è un bene comune da proteggere e da tramandare alle generazioni future. Per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 0921.649187.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE