VIAGGI

HomeMagazineTurismo

Intensa, caotica e bellissima: The Guardian si innamora di Catania e la mette in copertina

L'articolo è una dichiarazione d'amore ed è a firma di Kevin Rushby e Rachel Dixon che sul The Guardian definiscono Catania "La migliore città alternativa d'Europa"

Balarm
La redazione
  • 7 settembre 2018

Intensa, caotica e bellissima o, come scrivono i giornalisti del quotidiano britannico The Guardian: "intense, chaotic and beautiful".

Loro sono Kevin Rushby e Rachel Dixon e hanno redatto un articolo con le dieci città europee da visitare per un ultimo sfogo estivo: non solo Catania figura in questa top ten ma ne diventa la copertina con un particolare scorcio di piazza Stesicoro.

Le altre nove città sono Belgrado (Serbia), Kaunas (Lituania), Kosice (Slovacchia), Bari, Podgorica (Montenegro), Ohrid (Macedona), Preveze (Grecia), Grenoble (iFrancia) e Pula (Croazia).

La città ai piedi dell'Etna è in piena rinascita (noi lo avevamo notato) confermandosi una delle mete turistiche più gettonate e ricercate degli ultimi anni, soprattutto durante l'estate 2018.

Nell'articolo sul The Guardian, Catania è paragonata appunto al suo vulcano per esplositività e cupezza: "Al centro – si lege – si trova un vecchio quartiere, patrimonio dell’Unesco, pieno di torri e piazze, reliquia di una competitiva follia costruttiva nel XVIII secolo, quando Catania stava cercando di superare la sua rivale, Palermo".

Il capoluogo è decantato nei suoi caratteri più incisivi tra pietra lavica e piazze che si intrecciano circondate dal mare e dalla nera montagna con un occhio di riguardo per la pescheria.

"La Piazza del Duomo è il fulcro - continua l'articolo - altri punti salienti includono il Teatro Massimo Bellini, una produzione sontuosa come qualsiasi opera di Bellini - l'uomo stesso era un ragazzo locale. Eppure il vero must-see non è per niente storico, ma il tumultuoso mercato del pesce, che si svolge ogni mattina nei giorni feriali».

"Prendi posto in uno dei ristoranti circostanti e assapora il piatto tipico della città - continua ancora - la pasta alla norma (con pomodori e melanzane), dal nome, naturalmente, di un'opera di Bellini».

L'articolo termina con alcuni consigli su dove trascorrere le notti e su come raggiungere Catania in aereo partendo appunto da Londra.

articoli recenti