BAMBINI

HomeMagazineTerritorioAttualità

Itinerari a portata di manine: le cose da fare per "Le vie dei Tesori" se hai bambini

Chiese, oratori, torri e musei: il festival "Le Vie dei Tesori" in collaborazione con l'associazione Palermo BabyPlanner pensa anche ai piccolini con itinerari e laboratori

  • 6 ottobre 2019

Dodici i "tesori" aperti con una visita guidata dedicata alle scuole (infanzia, primarie e secondarie di primo grado) da lunedì 7 a giovedì 31 ottobre dalle 9 alle 13.

Negli stessi giorni sono altresì previsti laboratori di pittura creativa sul patrimonio della Sicilia, divisi per fasce d'età dai 3 ai 12 anni, con quattro turni al giorno, dalle ore 9 alle 12. Il venerdì le visite si potranno svolgere non solo nei dodici luoghi "Kids" ma tra i quasi 130 luoghi aperti a Palermo per il Festival.

Un festival che permette ai più piccoli di diventare esploratori urbani tra i luoghi d'arte della propria città alla scoperta del patrimonio culturale tra momenti ludici e didattici.

Dodici i luoghi dedicati alle visite guidate: dalla chiesa del Santissimo Salvatore al Museo del Risorgimento, dalla torre di Sant'Antonio Abate al complesso monumentale di Santa Chiara a Ballarò. (vedi qui il programma completo)

Suddivise in tre sezioni, le attività dei laboratori hanno l'obiettivo di avvicinare i bambini, dai 3 ai 12 anni, all'arte e alle bellezze della nostra isola. Forma d'arte protagonista indiscussa della manifestazione sarà la pittura in cui i bambini si cimenteranno nel corso delle attività negli appostiti gazebo allestiti nelle maggiori piazze della città.

Piazza Verdi con il progetto "I mercati" farà rivivere idealmente ai piccoli partecipanti le contaminazioni che solo un mercato storico di Palermo può far provare, tra le abbanniate dei venditori e i colori della merce esposta sui bancali. I bambini infatti saranno invitati a realizzare con materiali di riuso un collage 3D del quadro "La Vucciria" di Renato Guttuso.

Piazza Politeama con il progetto "Santa Rosalia" in cui i bambini, dopo avere assistito ad una piccola drammatizzazione sulla vita della santa patrona della città, diventeranno loro stessi protoganosti interprentando una scena della sua vita.

Infine lo spazio di Piazza Bellini con il progetto "Il paesaggio siciliano" durante il quale i più piccoli saranno chiamati a liberare la fantasia lasciandosi trasportare, tramite la visione di dipinti sulla Palermo del Novecento in un viaggio che li porterà alla scoperta della Sicilia, immaginando di correre per le strade sterrate di quei quadri o di trovarsi in mezzo al mare più blu della costa. I piccoli viaggiatori e i loro occhi attenti saranno chiamati a realizzare un quadro con l'utilizzo di pennarelli e colori a tempera.

Le attività laboratoriali hanno una durata complessiva di 60 minuti circa, il costo a bambino è di 3 euro con l'aggiunta di 1,20 euro in caso di visita ad uno dei tesori. Laboratorio + visita guidata 4,20 euro a bambino. Per chi volesse partecipare solo al laboratorio (senza la visita) il costo è di 3 euro.

ARTICOLI RECENTI