SERVIZI

HomeMagazineTurismo

La neve c'è e adesso pure l'impianto: recuperate gli sci, apre Piano Battaglia

Aprono (finalmente) seggiovia, skilift e tapis roulant per trasportare tutti gli appassionati di sci che vorranno passare una giornata sui pendii della Mufara

Andrea Di Piazza
Geologo e ricercatore
  • 24 gennaio 2019

Piano Battaglia sulle Madonie

Arriva in una fredda sera di fine gennaio il comunicato stampa che tutti gli appassionati di sci della Sicilia occidentale aspettavano con ansia: finalmente si può dare il via alla stagione invernale della stazione sciistica di Piano Battaglia.

Da sabato 26 gennaio, seggiovia, skilift e tapis roulant trasporteranno tutti gli appassionati di sci che vorranno passare una giornata sui pendii della Mufara, quest’anno particolarmente ben innevati.

I prezzi degli skipass sono divisi per fascia: i prezzi base partono da 5 euro per corsa singola, a 30 euro per un giornaliero, e 15 euro per il pomeridiano.

Tre le fasce di sconto: consulta il sito di Piano Battaglia per maggiori informazioni.

La formula weekend costa 58 euro, mentre le tessere a punti vanno da 10 euro (10 punti) a 25 euro (30 punti).

Un inizio di stagione col botto, dato che proprio questo fine settimana la località madonita sarà sede del Primo Trofeo Parco delle Madonie, campionato regionale di slalom.



Appuntamento poi con altre competizioni il 9 e 10 febbraio con il “primo Trofeo Massimo Accascina”, entrambe le gare sono organizzate dalla Piano Battaglia srl e dallo Sci Club Parco delle Madonie.

Sarà attivo ovviamente il campo scuola, mentre il Fun Park Piano Battaglia, (leggi di più sul parco divertimenti) nei pressi del Rifugio Marini, è già operativo da alcune settimane.

Inoltre, per chi vuole avvicinarsi alla disciplina dello sci alpino o per chi vuole migliorare la propria tecnica, la Scuola Italiana Sci Piano Battaglia è aperta per lezioni e corsi nei pressi del Ristoro dello Scoiattolo (dove tra l’altro si può anche pranzare e noleggiare sci e scarponi).

Il meteo nel weekend sarà ancora incerto con instabilità residua; il transito per Piano Battaglia è consentito solo con catene da neve.

La stagione purtroppo parte con un significativo ritardo, dovuto a problemi di natura burocratica: la società di gestione e la Città Metropolitana di Palermo non hanno ancora trovato un punto di incontro di lunga durata per quanto riguarda la gestione delle piste.

Un’assurdità, considerato che la Piano Battaglia srl gestirà gli impianti per i prossimi trent’anni.

Oggi comunque l’accordo sembra essere vicino e le pazzesche lungaggini appena vissute, presto potrebbero essere soltanto un lontano ricordo.
Se ti è piaciuto questo articolo, continua a seguirci:
Iscriviti alla newsletter
Cliccando su "Iscriviti" confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.

ARTICOLI RECENTI