PERSONAGGI

HomeMagazineTurismo

La passeggiata in Sicilia del nipote del "Che": il viaggio di 44 giorni da seguire sui Social

Oltre 40 giorni di cammino lungo antichi tracciati per Martín Guevara Duarte, il nipote di Ernesto "Che" Guevara che è partito da Mozia: i social dello scrittore pieni di Sicilia

Balarm
La redazione
  • 11 ottobre 2018

Martín Guevara Duarte in Sicilia

Da domenica 7 ottobre lo scrittore Martín Guevara Duarte è in viaggio lungo la Antica Trasversale Sicula, un tracciato che collegava la parte orientale con quella occidentale e di cui si è, di fatto, persa la memoria.

Alcuni appassionati tra cui appunto il nipote di "Che" Guevara hanno scelto di ripercorrerla partrendo dall’isola di Mozia grazie all'iniziativa, promossa da due camminatori Gaetano Melfi e Peppe De Caro.

Il viaggio ripercorre a piedi le antichissime vie del sale, dello zolfo, del vino, del miele, del grano: 44 giorni per tagliare l'Isola trasversalmente l’Isola.

Da seguire sui social di Martin Guevara Duarte: già a pochissime ore dalla partenza lo scrittore ha iniziato a condividere sul suo profilo facebook decine e decine di foto e video.

L'entusiasmo di Guevara Duarte e dei suoi compagni di viaggio si legge sia nei momenti di cammino che in queli di pausa: balli e canti accompagnano le cene e i panorami della regione ritrovano la loro antica poeticità

Si passa da 8 province e 55 Comuni (per scaricare le tappe e le date in pdf clicca qui) e l'arrivo a Kamarina (Ragusa) è previsto per il 18 novembre.

Durante il percorso verranno attraversate le meraviglie della Sicilia: 6 parchi archeologici, 47 siti di interesse storico, archeologico e monumentale, un parco e 7 Riserve Naturali, innumerevoli musei, centri storici e insediamenti rurali tradizionali.

L’evento s’inserisce in un progetto di recupero e di valorizzazione socio-economica di un antico tracciato individuato seguendo gli studi degli archeologi Biagio Pace e Giovanni Uggeri.

Con le loro ricerche hanno individuato un reticolo di Trasversali sicule almeno del periodo greco che collegavano Camarina alle principali città greche, indigene e puniche della Sicilia orientale e occidentale.

Del tracciato si è persa memoria: il percorso risale infatti all'epoca greca e romana ed è stato interamente riscoperto nel 2017.

articoli recenti