VIDEO

HomeMagazineLifestyle

Le Iene a Parigi per chiedere il pizzo alla figlia del boss Riina: volano botte e offese

Il programma Le Iene ha deciso di fare "visita" alla figlia del boss Riina e ha imbastito una gang scalcagnata e raccolto qualche consiglio da chi di pizzo se ne intende

Balarm
La redazione
  • 4 marzo 2019

Chiedere il pizzo alla figlia di Totò Riina, il mafioso per eccellenza che per anni si è arricchito chiedendo il pizzo ai commercianti?

È l'idea che è venuta in mente alla Iena Alessandro Di Sarno che solca i confini italiani e va a Parigi per tentare l'estorsione ai danni di di Lucia Riina che lì ha aperto un ristorante che si chiama "Corleone" insieme al marito Vincenzo.

Un nome molto evocativo che richiama l’immaginario malavitoso della Sicilia del padre Totò. Non sono mancate nelle scorse settimane le polemiche di chi sostiene che la donna sfrutti questo nome per fare affari.

Il programma Le Iene allora ha deciso di darle pan per focaccia: ha imbastito una gang scalcagnata, ha raccolto qualche consiglio da chi di pizzo se ne intende ed è riuscito in questa impresa. Ma Lucia Riina, ripresa dalle telecamere mentre sta dietro la cassa, e il marito, Vincenzo Bellomo, non l'hanno presa bene.

ALTRI VIDEO