AUTOMOBILI

HomeMagazineLifestyle

Auto storiche tra monumenti e natura: le novità del 27esimo "Giro di Sicilia"

Tra le novità di quest'anno il "Circuito di Palermo": un tour delle auto storiche più prestigiose lungo l'itinerario Unesco Arabo-Normanno e la partenza in notturna

Balarm
La redazione
  • 29 maggio 2017

Foto storica

Una partenza inedita quella della ventisettesima edizione del "Giro di Sicilia": le 220 auto di cui, quasi la metà di provenienza internazionale, partiranno in notturna ai piedi del Politeama di Palermo.

La manifestazione, presentata lo scorso venerdì all'interno di Motor Village Palermo, presenta diverse novità, a partire dal "Circuito di Palermo": un tour delle auto storiche più prestigiose lungo i monumenti dell'itinerario Unesco Arabo-Normanno dalle 15,30 alle 18,30 del primo giugno.

Ma partiamo dall'inizio: la manifestazione ha luogo dal primo al 4 giugno (visualizza il programma) ed è una rievocazione storica della corsa automobilistica su strada voluta e ideata da Vincenzo Florio e disputatasi per la prima volta nel 1912.

Si parte in maniera spettacolare alle 20, quindi in notturna, quando da davanti al teatro Politeama le auto andranno verso l'ultimo tratto di via Libertà che grazie alla collaborazione con il Comune diventgerà un paddock vintage.

Le auto affronteranno varie tappe che dal capoluogo le condurranno verso le colline di Segesta e il lungomare di Agrigento, o ancora sull'Etna e per i parchi attraverso piccoli centri abitati per concludere il loro giro a Cefalù.

Sono oltre cento in più le auto in corsa rispetto allo scorso anno e delle 220 automobili storiche che partecipano alla ventisettesima edizione della manifestazione organizzata dal Veteran Car Club Panormus, oltre la metà arrivano dall'estero.

Come gli equipaggi in arrivo da Francia, Grecia, Canada, Belgio, Stati Uniti, Giappone e Sud Africa o come La Scuderia Autostoriche di Salisburgo che sbarcherà in Sicilia con 24 automobili.

L’Argentina gareggia invece con ben 26 equipaggi capitanati da Fernando Aranguren, patron della "Gran Carrera", manifestazione riservata alle auto storiche, gemellata oltreoceano con il Giro di Sicilia.

A capitanare il comitato d'onore, composto da Ariella Mannucci, Leoluca Orlando, Carlo Vaccarella, Giosuè Rizzuto e Vincenzo Gibiino sarà Costanza Afan de Rivera Costaguti.

articoli recenti