SOCIETÀ

HomeMagazineSocietà

Birmingham cafè, porte aperte agli artisti

Un ambiente particolare quello del Birmingham, diviso su due piani internamente e con uno spazio esterno dove è possibile concedersi un inconsueto aperitivo

Alessia Rotolo
Giornalista
  • 4 luglio 2008

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori
Creare uno spazio aperto a qualsiasi tipo di arte, un ambiente che promuove il bello, l'ornamento, l'estetica in tutte le sue sfaccettature e li rende fruibili a tutti. Così il Birmingham Cafè, in via Wagner 16 a Palermo apre le porte a tutti gli artisti che vogliono esibirsi o esibire le proprie opere, musicisti, pittori, scultori, scrittori, sono chiamati a raccolta per condividere la propria arte con il resto della comunità. Un ambiente particolare quello del Birmingham, diviso su due piani internamente e con uno spazio anche esterno. Mentre si ammira un quadro esposto è possibile anche concedersi un inconsueto aperitivo, infatti, la cucina offre pietanze intercontinentali che spaziano dalla cucina asiatica, messicana per arrivare anche al sushi giapponese.

Attualmente il locale ospita la mostra di Darìo Nicolini Garcia, artista italo spagnolo, le sue opere sono pitture materiche realizzate, con tecnica mista, ad olio e acrilico. Ma quello che sperano gli organizzatori è «trasformare il Birmingham in un luogo - dice Roberta Puglisi - di incontro e di confronto tra gli artisti e la cittadinanza, infatti, troppo spesso gli artisti, specialmente quelli emergenti, non hanno un luogo dove potersi esprimere e mettere in mostra la propria arte, questo posto ha la pretesa di diventare uno dei punti di riferimento per chi voglia trasmettere il proprio talento». Chiunque volesse esprimere o esprimersi tramite la propria arte (qualunque essa sia) al Birmingham può chiamare Roberta Puglisi al numero 392.2726134.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE