TEATRO

HomeMagazineCulturaTeatro

“Da faro a faro”, uno spettacolo di formazione

Maria Teresa de Sanctis
Attrice, regista teatrale e scrittrice
  • 17 aprile 2004

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

Continuano gli appuntamenti teatrali della rassegna “Assud” promossa dal Circuito Regionale Siciliano. Sabato 17 e domenica 18 aprile (ore 21.15) a Palazzo Belmonte Riso, in corso Vittorio Emanuele 361 a Palermo, tocca a “Da faro a faro”, con Alessio Di Modica e Luca Recupero (marranzano e tamburello), regia di Marcello Cappelli: un percorso attraverso i temi più scottanti dell’attualità che diventa una storia di formazione (biglietto intero euro 8 - informazioni e prenotazioni 091.347543).

E’ la storia del viaggio di un giovane di Augusta a Genova nei giorni del G8 dopo la notizia della morte di Carlo Giuliani. Un viaggio materiale ed un itinerario spirituale di formazione affrontando i temi più scottanti dell’attualità. Nello spettacolo, provocatorio e problematico, che trae origine dall’esperienza di un giovane attore, Alessio Di Modica, questi racconta il senso del suo impegno politico e sociale in una città come Augusta (alle prese con gravi problemi quali l’inquinamento, la militarizzazione e l’isolamento), attraverso i simboli culturali di una generazione, dalla musica di De Andrè alla poesia di Buttitta, fino alla battaglia dei No Global. Il faro è l’oggetto che identifica due città marinare come Genova e Augusta ma un “faro” che illumini propriamente la sua crescita è anche ciò di cui ha bisogno il giovane protagonista di questa storia di formazione.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE