MUSICA

HomeMagazineCulturaMusica

Etnica e jazz al San Saverio

Balarm
La redazione
  • 20 settembre 2005

Continua il jazz al pensionato universitario San Saverio di Palermo con la seconda trance del “San Saverio Jazz Festival” organizzata da Lapis e l'associazione ZL in collaborazione con l'associazione Quarta Parete. Il calendario prevede: giovedì 22 settembre alle 18 il dibattoto dal titolo “Il riscatto del latifondo in Sicilia: dalle lotte contadine al riutilizzo dei beni confiscati alla mafia” dove interverrà l’onorevole Claudio Fava; alle 19,30 aperitivo, mentre alle 21,30 saliranno sul palco i Matrimia Klezmer Band, fautori di musica che fonde diverse culture e stili musicali come il klezmer, la musica strumentale degli ebrei ashkenaziti, con radici che risalgono fino al Seicento, quando le piccole kapelye (orchestrine di musicisti ebrei) giravano per l’Europa suonando in feste e matrimoni, spesso suonando insieme a musicisti zingari, con cui condividevano parte del repertorio, l’utilizzo delle stesse scale e una grande abilità nell’improvvisare.

Sabato 24 settembre sarà la volta dell’etno folk dei Bonanova, formati da Claudia Campanella alla voce, Filippo Pasta alla batteria, Marcello Bruno al piano, Marcello Cinà al sax, Francesco Liuzzo al basso, Angelo Campo alla chitarra e Sergio Manduca alle percussioni. Mercoledì 28 settembre, salirà sul palco Rita Collura & Bandaluna (Rita Collura, sax e flauto; Giuseppe Madonia, batteria; Massimo Merighi, pianoforte; Giuseppe Costa, contrabasso). Sabato 1 ottobre tocca al quartetto di del trombettista Vito Giordano, mentre mercoledì 5 ottobre, concludono la serie di concerti i palermitani Akkura, con la loro musica da crociera. L'ingresso ai singoli concerti costa da 1 a 3 euro. Maggiori info al numero 347.4853293.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI