ARTE

HomeMagazineCulturaArte

I portatori d’acqua da Castel di Tusa a Palermo

  • 27 febbraio 2006

Condividi questo articolo via e-mail

* = campi obbligatori

«Le droit de l’eau, libre, potable et gratuite» (il diritto all’acqua, libera, potabile e gratuita): è questo il motto della campagna di sensibilizzazione lanciata dalla Fondazione francese "France Libertés", presieduta da Danielle Mitterand, che ha avuto come esito più recente il movimento dei “Portatori d’acqua” e la relativa Carta, dove sono enucleati alcuni principi guida che mirano alla presa di coscienza dell’acqua come elemento della vita, da non sprecare, non inquinare e da rendere disponibile a tutta l’umanità come diritto prioritario e irrinunciabile. La Fondazione, con la Mitterand in testa, ha potuto far sentire la sua voce anche in Sicilia grazie al coinvolgimento e alla collaborazione con Antonio Presti e la sua Associazione Fiumara d’Arte, che ha avuto, come primo esito, la creazione di una nuova camera presso l’Abergo Atelier sul Mare di Castel di Tusa, la “Stanza dei portatori d’acqua”, realizzata da Agnese Purgatorio, Antonio Presti, Danielle Mitterand stessa e Cristina Bertelli, che verrà inaugurata e presentata al pubblico domenica 5 marzo alle ore 11.



“Io sono l’acqua” è la scritta (in diverse lingue) che campeggia sin dall’ingresso della camera, divisa in due ambienti, uno del tutto bianco, realizzato utilizzando il sale, metafora dell’assenza di acqua, e l’altro interamente rivestito di rame, conduttore e simbolo di energia, mentre alla fine del percorso una fonte in pietra verserà acqua mista a petali di rose bianche e foglie di limone, a evocare una sorta di fertile e rigogliosa rinascita. Ma il progetto non si limita alla stanza; infatti, ricollegandosi idealmente con la tenace attività didattica che Antonio Presti sta svolgendo per Librino (il difficile quartiere catanese) e per il fiume Oreto con le scuole, Danielle Mitterand incontrerà studenti e dirigenti scolastici di Palermo, Altofonte e Catania. Non ci resta che partecipare, emozionandoci ancora una volta dinanzi all’afflato di passione e di elogio della bellezza e della poesia che Antonio Presti riesce sempre a creare nelle sue manifestazioni.

Ecco il programma delle manifestazioni:

6 marzo 2006 - Palermo
Ore 11:00 Facoltà di Architettura, viale delle Scienze (Palermo), Danielle Mitterrand incontra i 100 dirigenti e referenti scolastici di Palermo, Monreale e Altofonte. Presentazione del progetto “I portatori d'acqua” anno scolastico 2006/07.
Ore 18:00 Inaugurazione della Mostra sull’acqua organizzata da “Salvare Palermo” in collaborazione con tutte le scuole di Palermo e la facoltà di Architettura.

7 marzo 2006 - Fiume Oreto Altofonte (Palermo)
Ore 10:00 Cerimonia di accoglienza per la Signora D. Mitterrand. Apertura della fonte sorgiva al centro del paese. Raccolta dell'acqua sorgiva da parte degli studenti delle scuole.
Ore 11:00 Conferenza stampa alla presenza della Signora D. Mitterrand.
Ore 12:00 Partenza da Altofonte per Palermo, arrivo previsto alla foce del fiume Oreto per versare l'acqua della sorgente.

8 marzo 2006 – Librino (Catania)
Ore 11:00 Quartiere di Librino Catania, Istituto Comprensivo Campanella Sturzo, Danielle Mitterrand incontra i 50 dirigenti e referenti scolastici di Catania e Librino per la presentazione del progetto didattico “I portatori d'acqua” anno scolastico 2006/07.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE