DESIGN

HomeMagazineCultura

Il primo "Fuorisalone" fuori da Milano: alla Farm di Favara l'architetto Pironi

Un evento nell'evento, il primo "Fuorisalone" fuori da Milano: la Farm Cultural Park di Favara ospita l'architetto Claudio Pironi che terrà una conferenza aperta al pubblico

  • 6 aprile 2017

L’arte, la forma, il luogo in cui nasce: un’alchimia tra elementi diversi che creano il contesto dell’opera energicamente connesso al territorio. La risposta è nel design.

Da questa considerazione e da questi temi riflette la "Lecture" dell’architetto Claudio Pirroni, un incontro in programma venerdì 7 aprile alle ore 19 che Farm Cultural Park, il centro culturale indipendenteal Cortile Bentivegna di Favara, ad Agrigento, ospita nei giorni in cui a Milano si svolge la grande manifestazione dedicata al design "Fuorisalone".

Un evento nell’evento, il primo "Fuorisalone" della storia che viene organizzato fuori da Milano, in Sicilia, per riflettere sul rapporto tra luoghi deputati al design, gli oggetti e territori.

A offrire la sua visione e la sua esperienza è Claudio Pironi, considerato oggi tra i più importanti architetti emergenti italiani nell’ambito dell’interior design, del retail di lusso e nel residenziale di alta gamma, con progetti realizzati in molte città del mondo: da Milano a Londra passando per Beirut, Hong kong, Buenos Aires e fino ad Almaty, in Kazakistan.

Quanto un luogo influenza e definisce l'opera d’arte? Secondo l’architetto il legame è indissolubile. «Un luogo esprime la sua energia - con le parole di Claudio Pironi - e inevitabilmente entra a far parte del processo creativo».

Una "Lecture", una conferenza aperta al pubblico, per identificare, sperimentare e disegnare contesti, indagare sui punti di contatto tra arte, design e territorio in cui l’oggetto artistico prende forma.

articoli recenti