LE FESTIVITÀ

HomeMagazineCultura

Nicosia in festa: gusto e folklore per un mese di eventi

Quasi un mese di eventi a Nicosia, provincia di Enna, per le festività natalizie e per salutare il nuovo anno: concerti, mercatini dell'artigianato, degustazioni e presepi

  • 15 dicembre 2016

Se Natale è sinonimo di tradizione, niente di meglio di una gita fuori porta per abbracciare le tradizioni, appunto, di un paese siciliano che offre quasi un mese di eventi, mostre, musica e tanto altro: Nicosia, provincia di Enna, festeggia con una serie di iniziative a partire dall’11 dicembre fino al nuovo anno.

Ad inaugurare le festività, domenica 11 dicembre in piazza San Francesco di Paola, è la "Sagra dà piciòta nicosiana", un tradizionale piatto del paese simile alla polenta del Nord Italia con ingredienti rigorosamente siciliani e a base di di farina di cicerchie.

Per un intero fine settimana, da venerdì 16 a domenica 18 dicembre a partire dalle ore 18, Nicusìa invita ai caratteristici mercatini natalizi con concerti live, degustazioni di prodotti tipici, animazione, giocolieri e naturalmente i mercatini dell’artigianato all'interno della Villa Burrafato, la più prestigiosa del paese.

Giorno16, inoltre, è in programma un concerto di organo del maestro Ermanno Provitina nella chiesa di San Calogero. All’interno della stessa chiesa è allestita un'esposizione "Presepi dal mondo", visitabile fino al 6 gennaio, con presepi ad opera di artigiani di da varie nazioni.

Domenica 18 verrà organizzata un'escursione per andare alla scoperta delle bellezze naturali del paese: Nicosia conta due riserve naturali, questa escursione verrà organizzata in una di queste, ovvero nella Riserva naturale orientata di Campanito. Gli escursionisti alla fine dell’iniziativa arriveranno in paese dove avranno occasione di visitare i "Presepi dal mondo" e saranno ospiti ai mercatini di Natale.

Da lunedì 26 a mercoledì 28 dicembre sarà visitabile il presepe vivente organizzato dai Frati minori Cappuccini allestito proprio all’interno dell'Orto Frati minori Cappuccini. Mentre, un presepe vivente recitato in dialetto siciliano è in programma giovedì 29 dicembre nel borgo di Millettarì, un borgo nella frazione di Villadoro di Nicosia. Ci saranno due turni: il primo alle ore 17, il secondo alle ore 18.

Venerdì 30 dicembre in programma il concerto bandistico dell’associazione Santa Cecilia nella chiesa di San Vincenzo Ferreri, una chiesa inaugurata da poco tempo al cui interno sono visibili gli affreschi del pittore fiammingo Guglielmo Borremans che risalgono al 1717. Caratteristica particolare è il particolare dell'angelo con la tromba che sembra muoversi insieme allo spettatore, rivolgendosi sempre allo sguardo dello stesso nonostante si cambi angolazione.

A chiudere il grande calendario di iniziative natalitizie del paese ennese è il concerto di venerdì 6 gennaio sempre nella chiesa di San Vincenzo Ferreri, un appuntamento per salutare il nuovo anno con l'associazione musicale San Giacomo Capizzi.

ARTICOLI RECENTI