CULTURA

HomeMagazineCultura

Palermo "Alla Riscossa": al via la caccia al tesoro

Un’occasione per studiare la città, apprezzarla e conoscerla attraverso un’attività ludica: "Alla riscossa" è il divertente "gioco urbano" promosso dal FAI

  • 11 giugno 2010

Conoscere la propria città giocando, adesso è possibile con “Alla Riscossa”, che potrebbe riduttivamente definirsi una sorta di caccia al tesoro. Giunta alla 2° edizione, tra sabato 12 e domenica 13 giugno, avrà luogo anche a Palermo. L’iniziativa è stata ideata e proposta da FAI in collaborazione con Telecom e il patrocinio dell’assessorato al Centro Storico e alle Attività culturali di Palermo, con la regia affidata a Esterni, un’associazione culturale milanese, col supporto locale dell’associazione CLAC, centro laboratorio arti contemporanee. L’ideatore dell’iniziativa, Marco Magnifico (vicepresidente della FAI), suole definirlo un gioco d’assalto ambientale, che vedrà i partecipanti suddivisi in squadre (da 2 a 5 persone) in giro per il centro storico, alle prese con giochi ispirati alle tradizioni, storia e cultura della città.

Il gioco avrà inizio sabato 12 giugno, alle 24, in piazza Verdi: il tutto sarà inaugurato con una festa, a partire dalle 19, davanti al Teatro Massimo, con un concerto live degli OM e degli Ottoni Animati, il dj set di ABnormal, con aperitivo, pic- nic e la proiezione di cortometraggi del concorso UBIK. A mezzanotte il via alla caccia con la distribuzione delle prove. Saranno 60 i test proposti (contemporaneamente pubblicati on-line), che i partecipanti potranno risolvere entro le 17 di domenica 13 giugno. Tutti dovranno dilettarsi fra perfomance estemporanee, esercitazioni dialettali, coinvolgendo anche i cittadini estranei alle squadre. Per partecipare è possibile iscriversi, fino a sabato 12 giugno sul sito www.allariscossa.it o presso l’infopoint allestito in piazza Verdi (aperto venerdì 11 e sabato 12 giugno dalle ore 11 alle ore 24, domenica 13 giugno dalle ore 24 alle 2 e dalle 9 alle 17), con la quota di partecipazione di 15 euro a squadra.



Per ogni team è pronto un kit di partecipazione completo di regolamento, cartina della città e divisa di riconoscimento. Durante il gioco tutti i giocatori potranno entrare gratuitamente in musei, location di alcune prove: tra questi la Chiesa di San Giorgio dei Genovesi, L’Oratorio del Rosario di San Domenico, il Museo Internazionale delle Marionette”Antonino Pasqualino”, l’Orto Botanico, l’Archivio Storico Comunale di Palermo, il Teatro Massimo. Il gioco inizierà in contemporanea anche a Milano(unica protagonista della prima edizione) e Perugia. Palermo è stata fortemente voluta dalla commissione della Telecom e della Fai: «Ci è sembrato opportuno proporre un’attività simile in uno dei centri storici che, come nessun altro in Italia e forse al mondo, ha rischiato di sparire tra gli anni ’50 e ’60. - afferma Marco Magnifico - Il progetto intende comunicare a chi abita questa città che il centro storico, e non solo, è un luogo da guardare e vivere anche di notte!».

Maurizio Carta, assessore al centro storico aggiunge: «Questo gioco ha un indiscutibile valore culturale, nonché un valore politico fondamentale, soprattutto in questo periodo che stiamo cercando di restituire al centro storico la capacità di essere la migliore carta d’identità della città». A richiamare l’attenzione sono i ricchi premi per i 30 team classificati: da biglietti d’ingresso nei musei, nei cinema e nei teatri ai week-end fuoriporta, da viaggi aerei al bungee jumping, oltre al super premio nazionale, una crociera per 10 persone nel Mar Mediterraneo offerta da Costa Crociere. I premi verranno assegnati nel corso della serata finale, dalle 18.30, al Teatro Nuovo Montevergini (via Montevergini 8; ingresso libero), in cui si esibiranno anche i Frequenze Retrò e il dj set di ABnormal.

GLI ARTICOLI PIÙ LETTI DEL MESE